greenify evd

Greenify: nuovo algoritmo e modulo Xposed su Lollipop, nell’ultima beta

Cosimo Alfredo Pina

Tramite l’account ufficiale su Google+, lo sviluppatore di Greenify ci fa sapere che la distribuzione della nuova beta (v2.6 beta 1) è partita. Tra le maggiori novità troviamo la piena compatibilità con Lollipop, permettendo agli utenti provvisti di Xposed Framework di utilizzare tutte le funzioni del modulo di Greenify, oltre che un nuovo algoritmo riscritto da zero.

LEGGI ANCHE: Greenify si aggiorna col supporto a Lollipop e Material Design 

Proprio grazie a questa riscrittura del codice adesso la funzione Wake-up Tracker and Cutoff è adesso disponibile al di fuori del relativo modulo Xposed permettendo un’ibernazione più efficace e duratura, anche delle app più ostinate nel rimanere attive.

Gli utenti provvisti di Xposed Framework potranno invece sfruttare tre nuove interessanti funzioni:

  • Deep Hibernation: disponibile solo per coloro che hanno acquistato il pacchetto donate, questa funzione permette di disattivare del tutto un’applicazione, evitando che questa venga risvegliata anche da altre.
  • Timer Coalescing: sui dispositivi con KitKat e superiori, questa funzione sincronizza l’attivazione delle app con il sistema, a prescindere dall’implementazione dello sviluppatore, permettendo così di ottimizzare i consumi.
  • Telephony Wake-up: adesso eventi come chiamate e SMS, potranno risvegliare le app che vi si appoggiano per funzionare.

Insomma diverse novità per uno degli strumenti più efficaci per tenere sotto controllo le app installate, che lo sviluppatore, proprio grazie al nuovo algoritmo, conta sempre più di ampliare.

Se volete provare questa nuova versione, che ricordiamo essere ancora in beta, potrete sia unirvi alla relativa community su Google+, o scaricare direttamente l’apk; in entrambe i casi trovate i link necessari qui sotto.

Community Google+

Download Apk

Via: Artem Russakovskii