7.0

SBK14

SBK14 è il gioco di moto che tutti stavamo aspettando? (videorecensione)

Giorgio Palmieri - Abbiamo giocato a SBK14 The Official Game, e ci siamo stupiti più di una volta durante le sessioni. Purtroppo non sempre positivamente.

SBK14 The Official Game non è il gioco che ci aspettavamo che fosse. Sbagliereste a fraintenderci, perché questo gioco di moto realizzato dall’italianissima Digital Tales cerca in tutto i modi di portare, nelle nostre tasche, il mondo di quelle corse motociclistiche che accompagnano solitamente le domeniche pomeridiane. Il tentativo, quantomeno, è encomiabile.

LEGGI ANCHE: Alcuni buoni motivi per NON acquistare WRC The Official Game

Astenersi Chicco-muniti

SBK14 Screenshot (3)

C’è da capire, però, in quale direzione si sono voluti lanciare gli sviluppatori: se in una sorta di simulazione nuda e cruda, o in un arcade mascherato con tecnicismi, o se, ancora, una via di mezzo tra i due stili. Il risultato, purtroppo, ci lascia un tantino basiti: c’è qualcosa che non va come dovrebbe in questo SBK14. Prendendo parte alle gare con mano, francamente, si ha la sensazione di non riuscire bene a padroneggiare le curve. Le collisioni, poi, sono molto approssimative, un problema ricorrente per i giochi di corse mobile. Talvolta infatti il successo di una curva si attribuisce più alla presenza di un rivale nella nostra traiettoria, che attutisce il colpo e ci permette di frenare rapidamente, piuttosto che sulla nostra mera abilità.

Tanti contenuti, ben curati e presentati, ma l’assenza totale di personalizzazione e modalità multigiocatore si fa sentire

Ottima invece l’idea di inserire tanti schemi di controllo per rendere l’esperienza più adatta alle esigenze di ogni giocatore, ma nessuno ci è sembrato adatto al contesto mobile.

In comune, c’è sempre l’acceleratore manuale, elemento ormai trapassato sui titoli da smartphone: tenere incollato un dito sul pulsante virtuale dell’acceleratore non è proprio il massimo della comodità, e se a ciò ci aggiungiamo una poca reattività in generale, la frustrazione è dietro l’angolo. Da annotare, inoltre, l’assenza totale di personalizzazione: non è possibile creare il proprio alter-ego virtuale, né tanto meno modificare le condizioni meteo della gara. Manca, inoltre, una modalità multigiocatore, un vero peccato data la competitività del genere.

Verso l’infinito, e basta

Soffermandoci un attimo sul comparto tecnico, tutto ciò che concerne l’aspetto visivo è stato ricreato con una cura maniacale, grazie anche alla presenza delle licenze ufficiali. Gli effetti di luce e la texturizzazione di ambienti e piloti, nonostante sia passato quasi un anno dal suo rilascio ufficiale su piattaforma iOS, risulta veramente eccellente, complice anche un frame rate solido e sempre costante.

Lo smartphone è una una piattaforma che non consente quel margine di precisione che ci si aspetta da un supporto fisico

Senza contare poi l’offerta ludica: con ventisette piloti ufficiali, sedici scuderie, tredici circuiti, con tanto di prove libere e qualifiche, i contenuti di certo non mancano affatto.

Il problema è dunque da ricercarsi nel gameplay vero e proprio, e non nella cura con cui è stato imbastito il pacchetto. Le sterzate e il freno non sembrano essere tarate a dovere per l’uso del touchscreen, una piattaforma che non consente quel margine di precisione che ci si aspetta da un supporto fisico.

Da apprezzare, invece, è la scelta degli sviluppatori di rilasciare il gioco gratuitamente sotto forma di demo (ampia, a dirla tutta, con tre piste giocabili), introducendo un solo acquisto in-app di 3,78€ per sbloccare non solo tutti i contenuti, ma anche la versione 2015 quando uscirà entro la fine dell’anno. O, almeno, si spera, considerando i tempi del lato videoludico del robottino verde. Comunque sia, a prescindere dall’artificiosità del sistema di controllo, con il callo e la giusta pazienza, SBK14 può sfamare gli amanti della Superbike, e del mezzo in generale.

7.0

Giudizio Finale

La golosità del pacchetto è indiscutibile, sia per mancanza di reali concorrenti, che per una ottima cura con cui è stato gestito il progetto dal punto di visivo e della fedeltà. Eppure SBK14 The Official Game non ci ha convinti del tutto, a causa di quel gameplay non ben contestualizzato nell’ambito mobile. Un applauso va comunque a Digital Tales per aver portato su smartphone e tablet un universo e una tipologia di gioco che mancava sulla nostra amata piattaforma, ma c’è ancora bisogno di alcuni ritocchi. Confidiamo nella prossima incarnazione.

PRO CONTRO
  • Tanti contenuti
  • Licenze ufficiali
  • Graficamente ottimo
  • I controlli non riescono ad adattarsi bene al gameplay
  • Assenza di personalizzazione

Google Play Badge

 

Recensionevideo