kazam spot bannato

Il Regno Unito dice no alla pubblicità di Kazam, perché strumentalizza le donne

Nicola Ligas

Kazam Tornado 348 è divenuto famoso per due motivi: per le sue linee sottili ed eleganti, e per il sexy spot che ne ha accompagnato il lancio. Le prime non cambiano, il secondo è da oggi bandito dal Regno Unito, per di più con accuse di trattare le donne come oggetti.

LEGGI LA RECENSIONE: Kazam Tronado 348 (foto e video)

La Advertising Standards Authority (ASA) britannica ha infatti giudicato la pubblicità “sessualmente allusiva” e offensiva, dato che la maggior parte dello spot è incentrato sulle curve della modella, e non sullo smartphone.

Al di là delle facili battute che si potrebbero fare, è difficile respingere simili accuse, anche se Kazam ci ha provato dicendo che lo smartphone è così sottile da poter essere “stirato per caso” e che la scena è tutta preparatoria a quel momento. Scusa convincente? La risposta è no, e per quanto possa essere “visivamente appagante” lo spot, siamo sicuri che concorderete con noi che il senso non era quello di promuovere il prodotto. O forse si?

Via: The Verge
video