Candy Crush Saga In App

Nel 2014 i giocatori di Candy Crush Saga hanno speso 1.3 miliardi di dollari in acquisti in-app

Lorenzo Delli

Se i risultati dell’ultimo anno fiscale di Electronic Arts, più in particolare quelli relativi alla vendita di DLC e in-app, non vi avessero convinto a sufficienza delle tendenze del mercato odierno, aspettate di leggere quelli registrati da King.com, publisher del celebre puzzle game Candy Crush Saga che sin dal 2012miete vittime” sia tra i grandi che tra i più piccoli.

LEGGI ANCHE: In Need for Speed: No Limits si pagherà per fare benzina, nel vero senso della parola!

Pare infatti che nel 2014 i giocatori di Candy Crush Saga siano arrivati a spendere qualcosa come 1.3 miliardi di dollari in acquisti in-app. In particolare gli in-app del puzzle game di King.com permettono al giocatore di acquistare vite extra, caramelle martello (per eliminare ad esempio l’ultimo fastidioso pezzo) e altri potenziamenti. Guadagni quindi a dir poco enormi, considerato poi che non è l’unico gioco della saga (di recente è uscito Candy Crush Soda Saga) e che il publisher può contare su un’altra serie di giochi free-to-play coadiuvati da acquisti in-app.

Decisamente sgradevole dirlo, ma purtroppo tali guadagni non fanno altro che confermare la tendenza del mercato mobile: è quindi lecito aspettarsi nell’immediato futuro che tale tendenza vada a radicarsi ancora di più, sia tra i grandi publisher, come King.com e Electronic Arts, sia tra le software house indipendenti. Nel frattempo però sull’App Store è spuntata una sezione denominata “Pay once and play” che ci farebbe molto piacere vedere anche su Google Play.

Fonte: TouchArcade