Samsung Galaxy S6 Concept Render final - 4

Galaxy S6 sarà un po’ un Windows Phone: tante app Microsoft pre-installate

Nicola Ligas -

Se le informazioni appena pubblicate dal solitamente affidabile SamMobile si rivelassero esatte, Samsung potrebbe aver compiuto un importante passo con il software di Galaxy S6: un passo in direzione di Microsoft. App come OneNote, OneDrive, Office Mobile (con inclusa sottoscrizione ad Office 365), e Skype sarebbero infatti tutte pre-installate nel prossimo top di gamma di casa Samsung. Sarà questo il frutto della rinnovata intesa tra le due aziende?

In compenso a non esserci sarà il software della stessa casa coreana, che potrebbe divenire tutto o quasi un contenuto scaricabile, come già ipotizzato: non è chiaro di preciso se Samsung abbia davvero rimosso proprio tutto, ed in particolare i servizi più radicati, come S Voice o S Health, difficilmente saranno scomparsi del tutto; l’intenzione sembra comunque sia quella di lasciare più libertà di scelta possibile all’utente, che potrà decidere autonomamente cosa scaricare dal Galaxy Apps store.

LEGGI ANCHE: Tanti bellissimi e ipotetici render di Galaxy S6 (foto e video)

In termini di performance, la TouchWiz su Galaxy S6 dovrebbe essere molto più veloce di quella su Galaxy Note 4 con Lollipop, il che sarebbe già un bel traguardo (lo sarebbe ancor di più se Samsung aggiornasse davvero il Note 4, ma questo è un altro discorso). Questo non significa però che non ci siano novità: la tastiera dovrebbe infatti essere stata ridisegnata, ci saranno più temi disponibili, le app di sistema sono più colorate, nell’app drawer sono disponibili varie griglie (4×4, 4×5 e 5×5) ma andrà perso lo scrolling infinito, mentre l’app musicale sarà sempre a pieno schermo, mentre il dialer è diventato “verde erba”, qualunque cosa significhi.

Tanti cambiamenti lato software insomma, per un Galaxy S6 che sembra sia il più rivoluzionario nella storia dell’intera famiglia. Sarà davvero così? A dircelo sarà probabilmente la prossima fuga di notizie in materia, anche perché alla presentazione mancano ancora due settimane abbondanti.

Fonte: SamMobile