Google-Wallet1

Google starebbe testando “Plaso”: un sistema di pagamento con… le nostre iniziali!

Nicola Ligas

“Ciao cassiere, sono NL, vorrei questo paio di pantaloni e quella felpa. – Ecco a lei!” Questo è l’ipotetico dialogo tra un acquirente del quale non riveleremo il nome ed il commesso di un negozio, nel prossimo futuro. O addirittura nel prossimo passato. Stando ad un report del (non sempre affidabilissimo) The Information infatti, Google starebbe lavorando da qualche tempo ad un qualcosa di simile: nome in codice Plaso.

LEGGI ANCHESamsung con VISA e McAfee per potenziare Samsung Pay

Il nodo di tutto non sono tanto le nostre iniziali, quanto il fatto di avere con noi uno smartphone Android, che venga in qualche modo rilevato ed utilizzato per il pagamento stesso: le iniziali sono giusto una semplice conferma, anche solo per evitare  che il conto sia addebitato al “cliente Plaso” in coda dietro di noi.

È tutto ancora piuttosto nebuloso comunque, e se da una parte è vero che Google Wallet esiste da anni, dall’altra c’è da dire che Apple Pay potrebbe aver dato agli uomini di Mountain View una bella scossa, come sembra aver fatto anche con Samsung. Qualora emergessero ulteriori dettagli su Plaso comunque, non esisteremo a riparlarne, ma in ogni caso queste cose impiegano sempre molto tempo per arrivare anche in Italia, ammesso e non concesso che lo facciano.

Via: 9 to 5 Google
Apple