asus-zenwatch gwatch r moto 360

Gli smartwatch potrebbero presto essere vietati all’università

Lorenzo Quiroli

Con l’arrivo di ogni nuova tecnologia le regole si devono adattare e i prossimi a subirne le conseguenze potrebbero essere gli smartwatch, soprattutto grazie alla popolarità che Apple Watch porterà loro tra qualche mese. I primi enti a prendere provvedimenti potrebbero essere le università che a Londra stanno già facendo sentire la loro voce.

LEGGI ANCHE: Meizu prepara uno smartwatch circolare ed economico?

La City University, università pubblica di Londra, sottolinea come già ora chiede agli studenti di deporre il proprio smartphone in un sacchetto di plastica sotto il banco durante gli esami e chiederà di fare la stessa cosa con gli orologi: lo studente potrà poi richiedere un orologio da mettere sul suo banco per monitorare il tempo rimanente, in caso ne abbia bisogno. Sarebbe infatti assurdo chiedere all’esaminatore di controllare tutti gli orologi presenti in aula per vedere quali sono smart e quali tradizionali, dunque l’idea è quella di vietarli del tutto, sostituendoli con quelli forniti dall’università stessa. Per il momento non abbiamo notizie di cosa accadrà nelle università italiane, ma è probabile che se ne parli nei prossimi mesi.

Via: Phonearena