google genius bar

Google usa Hangouts per creare un Genius Bar virtuale

Lorenzo Quiroli

Un tempo i Nexus erano considerati dispositivi per sviluppatori, lontani dai comuni consumatori, ma evidentemente Google sta pensando di invertire questa tendenza e lo sta dimostrando con più segnali: l’ultimo è l’utilizzo di Hangouts per creare un Genius Bar virtuale, ossia un servizio di assistenza per il cliente indeciso sull’acquisto di un prodotto del Play Store (Nexus o Chromebook).

Un addetto di Google risponderà alle domande degli utenti, cercando di risolvere i loro dubbi e, come è ovvio che sia, di vendere loro il prodotto. La funzionalità sarebbe in fase di test e non è destinata solamente ai PC, anzi: Google vorrebbe fornire ai negozi delle vere e proprie piattaforme con cui effettuare queste chiamate, in modo che anche all’interno di un comune store il cliente potrà essere assistito da una persona altamente qualificata in materia.

LEGGI ANCHE: Hangouts ci invita a non usare Skype

Una buona idea insomma che potenzialmente potrebbe spingere più persone a conoscere e comprare dispositivi Nexus, ma non sarete meravigliati nello scoprire che per il momento non ve n’è traccia in Italia, dato che il test del servizio sembra limitato a USA e Regno Unito (ma non vi sono comunicazioni ufficiali in merito).

Fonte: Techcrunch