Minix NEO Z64: la nostra prova del mini PC Android a cui piace anche Windows (foto e video)

Nicola Ligas -

Minix NEO Z64 è qualcosa di più dei soliti box TV / console con Android, e non a caso si fa chiamare mini PC. Lo si capisce subito anche dalla confezione, molto seria e professionale, e dalla dotazione completa di accessori, che comprende, oltre all’ovvio alimentatore, un cavo HDMI per collegarla ad un monitor / TV esterno, un cavo USB per lo scambio dati ed un pratico telecomando alimentato con due batterie AAA, non incluse.

L’impressione è confermata subito dalla prima accensione del dispositivo, che presenta un’interfaccia che non è solo la trasposizione di Android 4.4.4 KitKat stock, ma che è stata adattata per l’uso su schermi diversi da quelli di smartphone e tablet. Tra i software pre-installati troviamo una versione ottimizzata di XBMC, AirDroid, un pratico file manager che ci permette di accedere facilmente a film, audio e foto presenti sul dispositivo, ed un’app per sfruttare anche AirPlay ed AirTunes di Apple.

LEGGI ANCHESlimPort Nano Console

Collegate il Minix Z64 ad un monitor esterno, munitevi di tastiera o mouse (Bluetooth o USB) ed avrete davvero davanti un mini PC. La CPU è la Intel Z3735F a 64-bit con GPU sempre della stessa Intel, che non fa propriamente miracoli. 2 GB di RAM sono il massimo che questo SoC possa supportare, e 32 GB di memoria interna espandibile fanno il loro dovere nel rendere facile sfruttare lo Z64 per la riproduzione di contenuti multimediali, grazie alla facilità con cui è possibile aggiungere dati extra, sia via microSD che tramite le due porte USB 2.0 presenti sul fianco del dispositivo.

Ottima la connettività generale: Wi-Fi n, Bluetooth 4.0, ed Ethernet 10/100 Mbps (peccato non il Gbit), mentre sul lato frontale c’è anche una porta infrarossi per usare il telecomando, che serve giusto per la navigazione più basilare e poco altro.

Il sistema è Android 4.4.4 KitKat ma esiste anche una versione di questo mini PC con Windows 8.1, identica nell’hardware: se avete quindi una versione originale dell’OS di Microsoft ed un po’ di dimestichezza con il modding, potreste anche provare ad installarla al posto o a fianco di Android. Il forum di Minix è molto vivace in materia, e anche se la sezione per lo Z64 è appena nata, non dubitiamo si popolerà in tempo breve.

I benchmark confermano infine le doti da “mediano” del processore di Intel: circa 30.000 punti su AnTuTu, 12.500 su Ice Storm Unlimited di 3D Mark, ed un ottimo piazzamento nell’ambito web browser secondo Vellamo, ribadiscono che questo NEO Z64 si trova a suo agio sia nel lavoro di lettura / editing di documenti, che nella navigazione online, senza disdegnare i classici giochi Android, da Asphalt 8 al divertente (soprattutto in gruppo) BombSquad.

Minix NEO Z64A (la versione con Android) è disponibile all’acquisto su Geekbuying per poco più di 120€, un prezzo proporzionato all’hardware ed alle capacità di questo versatile mini PC. A seguire la nostra prova, varie foto e gli screenshot dei benchmark di cui sopra.