Google Autonomous Car final

Google potrebbe lanciare un servizio di taxi che si guida da solo

Emanuele Cisotti

Tutti voi sarete a conoscenza dell’esistenza di un progetto che vede Google alla scoperta del favoloso mondo della guida autonomia delle auto. Di recente ha svelato, con una foto la versione definitiva della sua prima auto autonoma, costruita interamente da Google (e che somiglia molto a quella che si era vista in video poco prima).

LEGGI ANCHE: L’auto di Google che si guida da sola (video)

Saprete forse anche come Uber sia ormai da qualche mese perfettamente integrato all’interno di Google Maps (non sapete cos’è Uber?). Il servizio di taxi alternativo è pronto, sua malgrado, a trovarsi faccia a faccia con nuovi concorrenti. Uno di questi protrebbe essere Google. Sembra infatti che David Drummond (che ha un ruolo importante sia in Google che in Uber) potrebbe aver anticipato alla (ex) start-up alcune informazioni sul progetto di taxi autonomi su cui Google sarebbe al lavoro, mostrando anche alcuni screenshot di una presunta app per usufruire del servizio.

Non sono chiare le dinamiche con cui Google si strarebbe muovendo (sempre che la voce sia vera), ma potrebbe essere che Google sia pronta ad anticipare il lancio di un servizio di taxi autonomo (che tecnologicamente e legislativamente è ancora lontano), con un servizio più classico (stile Uber), per abituare anche gli utenti stessi alla possibilità di vedere il marchio Google anche in questo ramo del business. Pensate però di avere una auto a guida autonoma e che questa vi faccia guadagnare qualche euro quando non vi serve, scarrozzando turisti e uomini d’affari in giro per la vostra città, andando a coprire anche zone dove solitamente i servizi di taxi non sono affatto attivi.

Fonte: Bloomberg