LG Tone Plus HBS-730 - 12

LG Tone+ HBS-730: la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas

Stanchi dei soliti auricolari inclusi (quando lo sono) nella confezione dei vostri smartphone? Volete una soluzione migliore, comoda e votata alla mobilità? Ecco, auricolari in-ear “ad archetto” che potrete indossare comodamente attorno al collo, per ascoltare via Bluetooth tutta la musica che volete.

LEGGI ANCHE: Syllable G800, le cuffie per tutti

Confezione e costruzione

La scatola delle HBS-730, nome in codice delle Tone+, è piuttosto semplice ma completa: oltre agli auricolari abbiamo un cavo USB – micro USB per la ricarica ed un set composto in tutto da tre gommini per adattarsi un po’ a tutti gli orecchi, oltre alla classica manualistica del caso. Non è presente un cavo audio, e non è un caso: gli auricolari infatti non possono essere usati cablati, non avendo alcuna uscita. Presente invece un microfono, sul lato sinistro, in modo da poter chiamare con facilità, grazie anche al pulsante dedicato presente sempre sul lato sinistro, vicino ai tasti per il volume. Nella parte destra abbiamo invece il pulsante di play / pausa per la riproduzione musicale, ed i due tasti per lo skip dei brani. La levetta di accensione / spegnimento è sul lato sinistro, ma attenzione al fatto che non è presente uno spegnimento automatico, quindi non dimenticateveli accesi e inutilizzati troppo a lungo.

Funzioni e qualità audio

La comodità è il punto focale di queste Tone+: indossare gli auricolari al collo è incredibilmente più comodo di qualsiasi soluzione cablata, e sono inoltre così leggeri che il rischio è scordarsi proprio di averli addosso, soprattutto se indossati quando non li state utilizzando. Essendo cuffie in-ear, l’insonorizzazione è già abbastanza buona di suo, ed è anche aiutata da una funzione di riduzione del rumore che svolge abbastanza bene il suo lavoro, salvo essere un po’ fastidiosa quando utilizzata con “brani pacati” in un ambiente silenzioso, perché in quel caso avvertirete il brusio di sottofondo generato dalla riduzione del rumore stessa. È un difetto tipico di tutti gli apparecchi con soluzioni di questo tipo, non solo di LG, e a discolpa di queste HBS-730 dobbiamo dire che nel loro caso l’effetto è più attenuato che non altrove (vedi le Syllable G800 dove è più pronunciato).

La qualità audio è senz’altro superiore alla media di auricolari che potreste trovare inclusi in uno smartphone, sebbene non eccelsa, particolarmente nel campo dei bassi. Essendo comunque un modello votato per lo più all’utilizzo in mobilità, è difficile pretendere di più, e quantomeno dobbiamo dire che il suono è piuttosto chiaro a tutte le frequenze, anche se nel complesso un po’ piatto e poco “entusiasmante”.

In quanto ad autonomia non abbiamo poi avuto problemi, superando facilmente le 10 ore di utilizzo, ma attenzione a non indossarle andando a fare jogging, a meno di non assicurarle in qualche modo alla maglietta, o i sobbalzi sul collo potrebbero risultare fastidiosi. Ulteriore piccola pecca: i gommini, anche quelli più piccoli, potevano essere ancora un po’ più piccoli, specialmente se volete portare le cuffie davvero in-ear e non solo appoggiandole o incastrandole nell’orecchio.

Prezzo e conclusioni

LG Tone+ HBS-730 rappresentano senz’altro un’ottima scelta per chiunque voglia degli auricolari Bluetooth in-ear, comodi e dall’autonomia soddisfacente, in grado di regalare un’esperienza audio senz’altro superiore a quella delle soluzioni incluse con la maggior parte degli smartphone; senza per questo spendere un patrimonio. Gli auricolari sono su Amazon a circa 50€: ogni prezzo uguale o inferiore a questo è in effetti ben commisurato alle doti messe in campo. A seguire una breve video prova e tanti scatti ravvicinati.

video