Pebble

Pebble: oltre un milione di smartwatch venduti

Giuseppe Tripodi

Il 2015 sarà un anno particolarmente interessante sul fronte degli smartwatch: se durante i dodici mesi appena trascorsi abbiamo visto consolidarsi la supremazia di Google con Android Wear, presto si faranno strada nuovi, importanti rivali quali l’Apple Watch e il Samsung Orbis con Tizen.

Ma in questo marasma di dispositivi indossabili, c’è una piccola azienda che continua a resistere e far parlare di sé: parliamo ovviamente di Pebble, che il 31 dicembre aveva già venduto più di un milione di smartwatch.

LEGGI ANCHE: Pebble si aggiorna con notifiche in stile Android Wear

Ad annunciarlo è stato Eric Migicovsky, CEO dell’azienda, che promette tante novità per quest’anno: oltre a nuovi modelli, è prevista una rivoluzione dal punto di vista del software, che sarà possibile grazie ad un nuovo framework utilizzato come base per lo sviluppo.

Migicovsky ha spiegato che, a differenza dei principali rivali quali Android Wear e Apple Watch, la via intrapresa da Pebble è una piattaforma che non punti unicamente sui software di terze parti: le app saranno comunque presenti, ma non saranno il punto di forza di Pebble.

Purtroppo il CEO non si è sbilanciato in altri commenti, ma anche da questi indizi è evidente che il 2015 sarà (nuovamente) l’anno degli smartwatch.

Fonte: The Verge