WRC Copertina Recensione

Alcuni buoni motivi per NON acquistare WRC The Official Game (recensione)

Lorenzo Delli

Giusto pochi giorni fa è arrivato sul Play Store un nuovo gioco di corse dedicato all’incredibile mondo del rally intitolato WRC The Official Game e facente parte della serie di videogiochi che sfruttano la licenza ufficiale WRC (World Rally Championship) comprensiva di auto, piloti e tracciati ufficiali. Gaudio e tripudio quindi per gli appassionati del genere, considerato poi che WRC The Official Game è disponibile per Android ad un prezzo tutto sommato non troppo elevato, soli 3,59€. Le prime certezze crollano però già all’apertura della scheda del gioco sul Play Store: a fianco del prezzo si legge la tanto odiata dicitura “Offre acquisti in-app“. Una domanda sorge quindi spontanea: ma WRC The Official Game merita davvero i vostri soldi? Scopriamolo insieme.

LEGGI ANCHE: Se avete acquistato WRC The Official Game e non vi è piaciuto consolatevi con questi tre nuovi giochi per Android

WRC The Official Game è, purtroppo per gli acquirenti e/o per i futuri acquirenti, uno spreco di soldi. Se siete appassionati del genere e cercate qualche valida alternativa ve ne proporremo un paio al termine di questa (breve) recensione. Vediamo prima però quali sono i punti deboli della produzione di Bigben Interactive

WRC 1

Per quanto possa sembrare banale (NdR: è quasi come sparare sulla Croce Rossa) uno dei fondamentali punti deboli di WRC The Official Game risiede proprio negli acquisti in-app. Prima una dovuta specificazione: non siamo contrari agli acquisti in-app all’interno dei giochi a pagamento.

GLI ACQUISTI IN-APP NON DOVEVANO ASSOLUTAMENTE ESSERE PRESENTI IN QUESTO CASO

Se una produzione di qualità costa una cifra giusta e offre al suo interno acquisti ad esempio volti solo all’estetica o a beni totalmente opzionali (vedi ad esempio Sky Gamblers Storm Raiders) non ci troviamo assolutamente niente di male.

Gli acquisti in-app presenti invece all’interno di WRC The Official Game sono da qualificarsi come parte integrante del vero cancro del panorama videoludico attuale: si tratta di scambiare denaro reale per assumere il pilota che ci fa correre meglio (ciò significa che è difficilissimo superare certe gare con successo), per assumere meccanicipremium“, per sbloccare tappe per le gare veloci e, ovviamente, per acquistare Punti Velocità (la valuta non premium) per sbloccare più velocemente tutti i contenuti di gioco. Anche in questo caso non ci sarebbe poi niente di male, ma considerato che il gioco viene pagato 3,59€ si potevano tranquillamente evitare.

WRC 4

Comunque il vero appassionato di giochi di Rally potrebbe anche soprassedere sul prezzo e sulla presenza degli acquisti in-app e limitarsi a godersi l’offerta videoludica proposta. Potrebbe. WRC The Official Game, già dopo qualche tappa, si dimostra un gioco piuttosto mediocre: pilotando la nostra vettura non si ha il senso della velocità, niente nella grafica suggerisce che stiamo effettivamente viaggiando a 160 Km/h o a 80 Km/h.

CI SONO PRODUZIONI INDIE CHE RISULTANO MOLTO PIù CURATE DI QUESTO GIOCO

Le derapate sembrano totalmente assenti: cercando di affrontare le curve a gomito utilizzando sapientemente sterzo, freno e acceleratore, ci si trova o spiattellati su un muro o completamente fermi nel bel mezzo della curva. Il sistema di danni previsto è solo virtuale: la vettura rimane pressoché identica, se non fosse che dopo qualche botta di troppo la macchina rallenta in stile Ape 50 in salita e lo sterzo diventa inutilizzabile. Persino l’interfaccia risulta sgradevole.

Potremmo continuare così per molto ma non è il caso di procedere oltre. Vi sconsigliamo vivamente di acquistare WRC The Official Game: ci sono tante software house indie che meritano maggiormente i vostri soldi. Ad esempio potreste investire 84 centesimi in Pocket Rally di Illusion Magic Studio, o concedervi una spesa comunque più esigua pari a 1,79€ e portarvi a casa Colin McRae Rally. Se comunque vi volete particolarmente male, vi lasciamo con il badge per acquistare WRC insieme ad alcuni screenshot che non mostrano la grafica di gioco e al trailer ufficiale, realizzato a regola d’arte per convincervi.

Google Play Badge

video