battery panic head

Eliminate la paura del battery drain, grazie a Battery Panic (foto)

Leonardo Banchi

Il vostro smartphone presenta, talvolta, cali improvvisi del livello della batteria, che proprio per la loro imprevedibilità non vi permettono di correre ai ripari abbastanza in tempo? Grazie a Battery Panic potrete eliminare questo problema, investigando le cause dei vostri battery drain e ripristinando la carica necessaria per non rimanere mai “a secco” di batteria.

Monitor e notifiche

Battery Panic, infatti, è un’applicazione il cui obiettivo è estremamente chiaro: monitorare i consumi della vostra batteria, notificandovi quando l’utilizzo lascia presagire un termine anticipato dell’autonomia disponibile.

LEGGI ANCHE: Risparmiare batteria su schermi AMOLED: Pixel Battery Saver

Il modo in cui questa applicazione svolge il suo lavoro è altrettanto semplice: attraverso l’interfaccia, composta da una unica schermata, verranno infatti tenuti sotto controllo 3 parametri: il tempo rimanente prima dell’esaurimento della batteria, la percentuale di carica e un indice di scaricamento della batteria. Per ognuno di essi sarà possibile impostare delle soglie, superate le quali l’applicazione invierà al vostro telefono una notifica per avvertirvi del problema alla batteria.

Ad esempio, potrete decidere di essere avvisati due ore prima del momento in cui si prevede che si esaurisca l’autonomia, oppure quando il livello di carica scende sotto il 20%, così da poter intervenire tempestivamente mettendo in carica il vostro smartphone. Se volete monitorare il consumo di batteria, invece, potete impostare una “soglia di scaricamento”, in modo da essere avvertiti qualora lo scaricamento causato dall’utilizzo attuale sia superiore al livello di allerta.

Tali valori sono ovviamente stime e proiezioni, generate sulla base dei dati raccolti dall’applicazione in un determinato lasso di tempo: esso potrà essere modificato semplicemente scorrendo verso destra o sinistra il grafico visibile in fondo alla schermata. Valutazioni basate su tempi più lunghi saranno quindi in grado di fornire interpretazioni più precise riguardo al consumo, ma saranno contemporaneamente meno reattive a problematiche momentanee, e quindi meno adatte per l’analisi di applicazioni che possano causare improvvisi e consistenti cali di autonomia.

Controllo gratuito

Questo interessante strumento di analisi è disponibile del tutto gratuitamente sul Play Store, ed è privo di alcun tipo di pubblicità. Consigliamo quindi di scaricarlo a tutti coloro che, quotidianamente, temono per l’autonomia del proprio smartphone. A seguire trovate quindi una galleria di immagini e il consueto badge per il download gratuito.

Google Play Badge