WhatsApp bando inghilterra

WhatsApp, Snapchat e altri a rischio nel Regno Unito perché non possono essere spiati

Nicola Ligas -

Se il Primo Ministro inglese David Cameron vincerà le prossime elezioni, potrebbero prospettarsi tempi duri per WhatsAppSnapchat, Telegram e altri in UK. In seguito ai recenti atti terroristici avvenuti in Francia, Cameron avrebbe infatti deciso per una linea dura anche in termini di sorveglianza, cosa che si scontra in particolare con la crittografia end-to-end recentemente introdotta da WhatsApp e già adottata da altri.

LEGGI ANCHE: WhatsApp tra le più sicure app di messaggistica al mondo

Durante un’intervista rilasciata a Parigi e citata da The Independent, Cameron avrebbe detto: “Nel nostro paese, vogliamo permettere un mezzo di comunicazione tra le persone che…noi non possiamo leggere?” L’idea non è quella di spiare giornalmente le conversazioni degli inglesi, ma il problema che si pone è serio, perché in teoria i messaggi crittografati in WhatsApp e soci non possono essere letti nemmeno dietro regolare mandato. E come si risolve un simile problema? Male in teoria, perché se anche Cameron ottenesse il bando dai rispettivi store, difficilmente troverebbe un modo per impedire ai molti utenti attuali di continuare ad utilizzarle in futuro.

In definitiva è molto difficile che una simile idea possa diventare legge, ma il quesito posto dal premier inglese è quantomai attuale: se non abbiamo nulla da nascondere, come mai siamo così fissati con la riservatezza di tutto? O viceversa: se le mie conversazioni sono mie, private, perché il governo (o chi per lui) dovrebbe potervi accedere? Fatti come quelli avvenuti in Francia rendono quantomai attuali queste domande, perché di fronte ad una minaccia concreta siamo piuttosto convinti che in molti difensori della privacy sarebbero assai meno rigidi nelle proprie posizioni.

Via: The Next Web