AMOLED Burn-in Fixer_strumento per schermi amoled

Ridurre l’immagine fantasma sugli schermi AMOLED grazie a Burn-in Fixer (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Gli schermi AMOLED hanno offrono grandi prestazioni in termini di resa cromatica e contrasto, sopratutto grazie alla particolare gestione dei pixel neri che rimangono spenti. Tuttavia questo tipo di display, soprautto nei modelli meno recenti, soffre degli effetti del tempo, portando ad avere l’effetto burn in, ovvero dei pixel che rimangono visibili anche quando dovrebbero essere spenti.

Una soluzione per la barra delle notifiche e quella di navigazione

AMOLED Burn-in Fixer affronta questo problema, portando sui nostri dispositivi uno strumento per ridurre l’effetto fantasma, almeno nelle zone della barra di navigazione e di quella delle notifiche. Essendo queste due zone sempre “accese” sono infatti le più suscettibili a questo fenomeno e l’app in questione promette di aiutare a ridurne le conseguenze, almeno sui dispositivi con Android Lollipop.

Il segreto è nell'accessibilità

Di fatto AMOLED Burn-in Fixer non agisce direttamente sullo schermo, ma ci aiuta a configurare il dispositivo, sfruttando le funzioni di accessibilità. Infatti su Android Lollipop è presente una funzione, raggiungibile direttamente dall’app, denominata “Inversione colori” che, come facilmente intuibile, trasforma i colori a schermo (almeno il bianco ed il nero) nei complementari.

Una volta abilitata la funzione, potremo tornare su Burn-in Fixer e scegliere quale parte dello schermo presenta l’effetto dell’immagine fantasma, tra barra delle notifiche e barra di navigazione. Il passaggio successivo, attivato dal relativo pulsante, permette di nascondere tutte le componenti dello schermo, salvo quella selezionata che rimarrà accesa e colorata di bianco.

LEGGI ANCHE: Android dalla A alla Z: cos’è un display AMOLED?

Tenendo attiva l’app i pixel più consumati rimarranno a riposo, mentre quelli che solitamente rimangono spenti verrano utilizzati. Con uso continuativo dovremo avere l’effetto di ridurre il contrasto tra i pixel più usati e quelli intatti. Per verificare lo stato del display, l’app offre una schermata nera che ci permetterà di individuare facilmente dove il fenomeno è più evidente.

Funzionalità essenziale senza costo

AMOLED Burn-in Fixer è distribuita in maniera del tutto gratuita sul Play Store, che potrete raggiungere con il badge qui sotto, e sebbene le funzioni offerte siano limitate, sopratutto dal fatto di appoggiarsi a quelle presenti su Lollipop, è uno strumento che i possessori di dispositivi con schermo AMOLED dovrebbero tenere in considerazione.

Google Play Badge