palm

Palm tornerà davvero e sarà un progetto guidato dalla community, parola di TLC

Giuseppe Tripodi

Era il 2009 quando, prima della supremazia indiscussa di Android e iOS, uno smartphone chiamato Palm Pre faceva il suo ingresso nel mercato, portando una ventata di novità grazie al suo sistema operativo, WebOS.

Da allora, Palm è decisamente scomparsa dall’attenzione mediatica: venduta ad HP nel 2010 (mentre WebOS è passato successivamente a LG), non si è più sentito parlare di questo nome fino a qualche giorno fa, quando diversi indizi suggerivano un possibile ritorno del brand dietro Alcatel Onetouch.

La conferma arriva proprio da TLC, azienda cinese proprietaria del marchio Alcatel Onetouch, che annuncia di aver acquisito Palm da HP e promette un ritorno in auge del nome, che sarà al centro di un enorme progetto guidato dalla community.

LEGGI ANCHE: Palm potrebbe tornare a nuova vita grazie

Secondo quanto riportato, infatti, non si tratterà solo di un rebrand degli smartphone Alcatel Onetouch, ma di un’iniziativa completamente nuova che metterà la comunità degli utenti al centro dell’intera esperienza utente, al punto che TLC parla del più grande progetto crowd-sourced  mai visto nell’industria telefonica.

Con dichiarazioni così importanti non possiamo che avere grandi aspettative e, sperando che queste non vengano tradite, ci domandiamo cosa aspettarci dal ritorno di un marchio rimasto nel cuore degli utenti nonostante gli anni passati.

Via: Android Authority