songza

Le playlist di Songza arrivano in Europa partendo dal Regno Unito

Lorenzo Quiroli

Play music material songza 1

Ad ottobre Google Play Music si è rinnovato con due grandi novità: la prima fu la grafica ridisegnata in base al material design, mentre la seconda fu l’integrazione con le playlist di Songza, servizio acquisito da Google quest’anno.

LEGGI ANCHE: Material design e Songza per Play Music

La particolarità di queste playlist è che esse sono divise non per genere ma a seconda di ciò che stiamo facendo, un po’ come se volessero essere la colonna sonora della nostra vita.

L’unico inconveniente, non troppo inusuale, fu il fatto che non debuttarono in Europa, ma solamente negli Stati Uniti. Oggi però ciò cambia e l’integrazione con Songza arriva nel Regno Unito, primo paese europeo ad averle, con alcune delle playlist americane e altre appositamente create.

Speriamo a questo punto che questa funzionalità si espanda presto in tutta Europa, Italia compresa, per poterla finalmente provare.

Fonte: Techcrunch