Action Launcher 3 final

Action Launcher 3: nuova grafica, nuovi temi e stesse funzioni. La nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas

Chris Lacy ha rilasciato oggi la nuova versione di Action Launcher che, come abbiamo già avuto modo di dirvi qualche giorno fa è a pagamento per tutti, anche per gli utenti del vecchio Action Launcher 2; per di più costa ben 3,99€, con oltre un euro di rincaro rispetto alla precedente versione. Scopriamo quindi se il passaggio vale o meno la pena.

LEGGI ANCHE: Perché Action Launcher 3 sarà a pagamento

Action Launcher 3 si ispira pesantemente al Google Now Launcher per quanto riguarda l’aspetto generale, ma consente una maggiore personalizzazione di quest’ultimo (non che ci volesse molto). La versione gratuita ci permette di averne un assaggio di un po’ tutte le funzioni: il quickdrawer laterale, con tutte le nostre app impilate in ordine alfabetico, e le cover ovvero le cartelle che nascoste dall’icona di un’applicazione; gli shutter, cioè i widget collassabili, sono presenti, ma funzionano solo con la versione a pagamento. Gli utenti di Action Launcher 2 conosceranno comunque senz’altro queste funzioni, dato che non sono vere e proprie novità.

Al netto infatti della grafica rinnovata, la sola vera novità è quicktheme, una funzione che cambia colore al sistema in relazione allo sfondo che abbiamo in esecuzione al momento, e che vedrete meglio illustrata nel filmato YouTube a fine articolo.

Manca il supporto agli icon pack, che sarà ri-aggiunto a breve, ma molto probabilmente non arriverà la possibilità di cambiare le dimensioni delle icone. Anche backup e restore torneranno, ma solo tra (diverso) tempo, mentre per swipe, quickpagequicksearch ed il contatore di notifiche non lette le probabilità di un reinserimento sono molto basse.

In definitiva Action Launcher 3 vale quindi il passaggio dalla versione 2? La risposta a questo ed altro nella nostra video prova, subito sotto il badge per il download.

Google Play Badge

Via: Chris Lacy
video