7.0

Five Nights at Freddys 2

Five Nights at Freddy’s 2, la recensione del gioco horror di Scott Cawthon

Giorgio Palmieri

Il jump scare è forse l’espediente più meschino per terrorizzare qualcuno. Anche chi proprio è inscalfibile cede dinanzi al riflesso, e ci sono produzioni, cinematografiche e videoludiche, che basano l’intera esperienza su questa sorta di tecnica. Scott Cawthon ha conosciuto la sua fortuna tramite il suo Five Nights at Freddy’s, un videogioco horror “banale” e limitato sviluppato con Multimedia Fusion, ma costruito ad-hoc per diventare virale. Basta fare un salto su Youtube per capire quanto questo titolo è giocato, soprattutto dalle personalità più note del web. Una parte della farina del sacco di Cawthon è sicuramente degli youtuber, che hanno contribuito a dare una potente forza mediatica al prodotto. Lo sviluppatore non hai poi perso un minuto di tempo e, cavalcando l’onda del successo, ha sviluppato rapidamente un secondo episodio di Five Nights at Freddy’s, che è giunto in tempi abbastanza brevi anche sulla nostra amata piattaforma.

LEGGI ANCHE: 5 giochi di Halloween per Android da non perdere

Five Nights at Freddy’s 2 è il classico sequel more of the same. Non che ci aspettavamo di più dopo soli tre mesi dal rilascio del primo, ma è giusto puntualizzarlo. Si vestono i panni di Jeremy Fitzgeral, il custode notturno del Freddy Fazbear’s Pizza, incaricato di sorvegliare per sei notti il famoso fast food. Peccato che questo sia pieno di animatroni impossessati da chissà quale forza (Cawthon non s’è proprio preoccupato di spiegarlo a fondo, ma almeno qui abbiamo più cenni di storia).

Five Nights at Freddy's 2 3

L’avventura prende vita secondo una formula punta e clicca vecchio stile, in prima persona, dove bisogna monitorare costantemente le telecamere seduti nella nostra postazione di sorveglianza. Scopo del gioco è utilizzare qualsiasi cosa in proprio possesso per evitare che gli animatroni vi trovino e vi uccidano: ed è qui che questo sequel si differenzia dal predecessore.

l’avventura è più intensa del predecessore

Non ci sono più le porte da sbarrare per bloccare l’entrata degli animali antropomorfi meccanizzati, ed è sparito l’indicatore di energia elettrica. Come valide sostituzioni abbiamo una maschera da Freddy, utile per prendere in giro gli animatroni, una torcia, anch’essa limitata dalla pila risicata, e un curioso carillon che va riavvolto di tanto in tanto per evitare spiacevoli inconvenienti. 

Il gameplay gestionale è rimasto invariato, e dona sempre quella sensazione di disagio che tanto piace agli amanti dell’horror. L’assenza delle porte scorrevoli porta subito all’incontro faccia a faccia con gli animatroni, ed insieme alla presenza di ben tre entrate di cui preoccuparsi rendono l’avventura più intensa del predecessore.

Five Nights at Freddy's 2 2

i malefici pupazzi sono ben caratterizzati, specialmente quelli nuovi

Purtroppo, proprio come il primo episodio, non c’è profondità e la formula presto mostra i suoi limiti e una ripetitività di fondo inevitabile. Ci sono più animatroni, nuove registrazioni della segreteria telefonica, il tutto “dosato” a dovere, in piccole quantità, ma che comunque contribuiscono a rendere ancora più inquietante l’atmosfera.

Discreto invece il comparto audiovisivo: se le stanze potevano essere particolareggiate meglio, i malefici pupazzi sono ben caratterizzati, specialmente quelli nuovi, così come il lato audio, arricchito da una buona quantità di effetti sonori, e che va vissuto con un paio di cuffie. Chiaramente l’impostazione è la stessa del predecessore, quindi dal sapore datato e retro, ma i fan delle vecchie avventure grafiche si troveranno a casa. La nota conclusiva riguarda il prezzo, che tutto sommato è contenuto: 2,41€, senza acquisti in-app, e con tanto di possibilità di prova grazie alla versione dimostrativa disponibile sul Play Store.

7.0

Giudizio Finale

Avrà un gameplay limitato, e lo spavento “povero”, ma Five Nights at Freddy’s 2 ha dalla sua un forte carisma che gli permette di farsi spazio su mobile per una seconda volta. Gli amanti dell’horror non dovrebbero lasciarselo scappare, scevri dai pregiudizi dell’enorme successo, tenendo però ben a mente che si tratta di un piccolo prodotto con poca interazione e alla lunga stucchevole. Più che un sequel è un’espansione, piacevole per giunta ma non abbastanza, e per questo non vogliamo che questo Five Nights at Freddy’s 2 diventi una mucca da mungere fino allo sfinimento. La speranza è quella che, in futuro, l’avventura possa espandersi per un terzo capitolo degno di tale nome.

PRO

CONTRO

  • Gli animatroni sono spaventosi
  • Atmosfera raccapricciante
  • Gameplay che sa mettere a “disagio” il giocatore
  • Interazione limitata
  • Profondità minima
  • Alla lunga ripetitivo

Google Play Badge

Recensionevideo