Tablet Jolla - 2

Il tablet Jolla arriverà ufficialmente in Italia nella primavera 2015

Nicola Ligas

Tablet Jolla - 1

Con la campagna di raccolta fondi conclusasi giusto ieri con un enorme successo (oltre 1.800.000$ raccolti a fronte di 380.000 richiesti), apprendiamo con piacere che il primo tablet Jolla con Sailfish OS sarà ufficialmente distribuito nel nostro paese a partire dal Q2 2015.

LEGGI ANCHEJolla Tablet triplica l’obiettivo e introduce tre nuove campagne

Non ci sono ancora indicazioni sul prezzo per il nostro paese, ma tenendo conto che quello ufficiale è di 249$, speriamo che non superi la stessa cifra in Euro. Nell’attesa di scoprirlo, vi lasciamo il comunicato stampa originale per l’Italia.

RCH Importazioni pronta per l’arrivo del tablet JOLLA

Attività capillare in tutta Italia, assistenza e servizi a valore aggiunto 

RCH Importazioni, distributore esclusivo in Italia dell’innovativo smartphone JOLLA con sistema operativo Sailfish OS, continua il capillare lavoro di distribuzione sulla penisola con un obiettivo in più: il prossimo lancio del tablet JOLLA. Il grande successo ottenuto dalla campagna crowdfunding promossa da JOLLA sulla piattaforma IndieGogo per il lancio del suo primo tablet – conclusa oggi con oltre un milione e ottocento mila dollari raccolti! – ha portato grande entusiasmo.

Tanti sono i motivi per cui il progetto del tablet JOLLA ha messo le ali superando le aspettative e centrando in poche ore dall’annuncio l’obiettivo del crowdfunding di 380K dollari, consentendo di avere presto sul mercato il primo tablet completamente finanziato dal basso. Uno di questi motivi è la filosofia ”People Powered”, anima del mondo Jolla che prende forma nel sistema operativo completamente Open Source ed indipendente Sailfish OS. Questo infatti il cuore pulsante della start up finlandese che ha osato sfidare i grandi e che ha saputo coinvolgere una schiera di sviluppatori competenti sparsi in tutto il mondo: dal concept di prodotto al suo sviluppo – come già avvenuto nel caso dello smartphone –. Il risultato? Un sistema operativo ottimizzato per lo specifico device al fine di ottenere le massime prestazioni, rispetto della privacy, ampia possibilità di personalizzazione, un sistema di navigazione basato su gesture UI e multitasking reale per un’esperienza di utilizzo davvero unica. Come lo smartphone, anche il tablet Jolla sarà compatibile con le App Android.

Per quanto riguarda l’hardware, da segnalare rispetto ai principali competitor, la maggiore risoluzione dello schermo (330 ppi), lo slot micro SD con compatibilità fino a ben 128GB per aumentare lo spazio di archiviazione e la funzione splitscreen che consetirà di far girare simultaneamente 2 applicazioni sulla stessa videata ad un prezzo nominale davvero appetibile per il mercato di  € 249,00.

“Il successo che sta ottenendo il tablet non ci stupisce più di tanto – ha dichiarato Stefano Stefanelli, Direttore Commerciale di RCH ImportazioniRCH Importazioni ha da subito creduto nel progetto JOLLA. L’idea di un sistema operativo open source, dove gli utenti offrono il proprio contributo per aumentarne la qualità d’utilizzo, è qualcosa di innovativo e rivoluzionario. JOLLA e Sailfish OS sono piattaforme aperte all’innovazione in grado di generare nuove idee e nuove opportunità. JOLLA ha sviluppato un nuovo modo di pensare lo smartphone e adesso anche il tablet”.

In attesa di vedere il nuovo tablet Jolla anche nei negozi italiani – distribuzione a cura di RCH Importazioni prevista a partire dal secondo trimestre 2015 – intanto è possibile acquistare lo smartphone JOLLA al prezzo di € 299 in una rete di negozi specializzati di elettronica che si amplia di giorno in giorno. A pochi mesi dal lancio in Italia, lo smartphone Jolla e Sailfish OS stanno infatti iniziando a convincere gli utenti più scettici e a farsi notare da quelli meno esperti. A questo si aggiunge l’assistenza pre e post vendita e molti altri servizi a valore aggiunto offerti da RCH Importazioni.