hawking swiftkey

SwiftKey ha lavorato ad un sistema di predizione apposito per Stephen Hawking

Nicola Ligas

Stephen Hawking è un nome che non ha bisogno di presentazioni: lo scienziato celebre in tutto il mondo è ben noto sia per i suoi studi ed i suoi libri best seller, che per la malattia motoria che lo affligge, condannandolo non solo ad una sedia a rotelle, ma anche all’immobilità quasi completa, tanto che il suo sistema di comunicazione basato su un sintetizzatore vocale piuttosto metallico è altresì celebre.

LEGGI ANCHE: SwiftKey sconta alcuni suoi temi

Ciò che è forse meno noto è che negli ultimi due anni SwiftKey ha lavorato per semplificare la vita del celebre Professore, in particolare in materia di scrittura e comunicazione, integrandosi con il suo pre-esistente sistema di interpretazione del linguaggio (realizzato in collaborazione con Intel), in modo da predire intere parole anziché solo caratteri. Ciò è stato possibile costruendo un modello di linguaggio personalizzato appositamente su Hawking, basato anche su lavori non pubblicati dello stesso Professore, che gli consente di scrivere e parlare per periodi più lunghi di tempo, con meno fatica e con meno errori.

Tirare in ballo la filantropia sarebbe eccessivo, ma in ogni caso è interessante vedere come una tecnologia che tutti possiamo usare sui nostri smartphone possa essere convertita ed adattata per un uso più specifico e più “umano”.

Fonte: SwiftKey