Ass Hunter

Google rimuove il gioco omofobo Ass Hunter dal Play Store

Lorenzo Delli

Google, proprio in queste ore, ha rimosso dopo una serie di lamentele un’applicazione, o meglio, un gioco, etichettato per ovvie ragioni come omofobo. Stiamo parlando di Ass Hunter, una sorta di sparatutto che accoglie il giocatore con la dicitura “Play and do not be gay!” in cui si dovrebbe dare la caccia ad una serie di uomini nudi che cercano di molestare il protagonista. Pensate che il “gioco” in questione è in circolazione dal 2002, ma solo in questi giorni era stato lanciato anche su Android.

LEGGI ANCHE: Monument Valley: pioggia di recensioni negative dopo il lancio dell’espansione, anche oggi il mondo è un brutto posto

L’episodio è reso ancora più spiacevole dal fatto che nel poco tempo trascorso online, Ass Hunter era già stato scaricato da più di 10.000 utenti ricevendo un buon numero di valutazioni a cinque stelle. Il problema è però da ricercarsi più a fondo: l’App Store di Apple risulta infatti estremamente più rigido dello store virtuale di Google, questo perché ogni app deve essere approvata prima della pubblicazione. Se ci fosse effettivamente stato un controllo anche sul Play Store si sarebbe potuto evitare questo e molti altri episodi passati e futuri. Per nostra fortuna, gli utenti hanno a disposizione lo strumento “Segnala come non appropriata” che permette appunto di segnalare eventuali violazioni come quelle presenti in Ass Hunter (Hate Speech Violence and Bullying).

Fonte: PocketGamer