Recensione LG G Watch R 17

I produttori di orologi di lusso vogliono combattere la pirateria delle watchfaces

Giuseppe Tripodi

watches

Il mercato degli smartwatch è decisamente in crescita e, con esso, anche la voglia degli utenti di portare al polso qualcosa che assomigli ad un orologio di lusso. Se non è così immediato acquistare una patacca qualsiasi e farla passare per un Rolex, non ci vuole poi molto per applicare una watchface che replichi l’interfaccia di un Daytona.

LEGGI ANCHE: 5 app per… personalizzare gli Android Wear circolari

Questa situazione ha iniziato ad infastidire le aziende che producono orologi di lusso, che stanno iniziando diverse campagne per fare in modo che le watchface che violano il copyright vengano rimosse e non siano più scaricabili. Tra le tante protagoniste di queste iniziative troviamo parecchi nomi importanti, quali Omega, Fossil, Armani, Tissot, Certina, Swatch, Flik Flak e Mondaine.

Le compagnie hanno quindi iniziato a contattare i siti da cui è possibile ottenere interfacce alternative che riproducono l’aspetto dei loro orologi, al fine di ottenere la rimozione di tutto il materiale protetto da diritti d’autore. Come confermato da un membro del team, a FaceRepo è stato effettivamente richiesto di eliminare le watchface che violano il copyright e gli amministratori del sito hanno prontamente rimosso tutto ciò che non fosse a norma, dichiarando inoltre che caricare interfacce che riprendono lo stile di orologi esistenti è un’operazione che viene fortemente scoraggiata.

Infine, al fine di scoraggiare questo tipo di pirateria, FaceRepo si riserva il diritto di eliminare gli account di chi infranga questa regola per più di una volta ed ha già inserito un filtro che rifiuta automaticamente le watchface che contengono nomi di brand famosi.

Via: TorrentFreak