tomahawk_player musicale streaming

Ascoltare la musica in streaming da più fonti grazie al player Tomahawk (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Se siete iscritti a qualche servizio per l’ascolto di musica in streaming, come Google Play Music o Spotify, e volete integrare le grandi raccolte offerte dai relativi database, in unico player dalla grafica curata e funzionale, allora Tomahawk potrebbe essere l’app che cercate.

Questo software, già disponibile per altre piattaforme, arriva su Android in forma di beta ad accesso controllato, ed offre già un buon grado di usabilità. Al momento i servizi mostrati come compatbili sono già molti ed includono:

  • Spotify
  • Beats Music
  • Google Play Music
  • Soundcloud
  • Last.fm
  • iTunes

Oltre alla musica in remoto potremo ascoltare anche tutti i file audio presenti sul dispositivo. L’interfaccia di Tomahawk è ben curata, con una particolare grafica incentrata sulle copertine degli album, e di facile navigazione. La ricerca dei brani sui vari database è facile e suddivisa per artista, album o brano. Le canzoni possono essere organizzate in playlist o essere salvate come preferite.

LEGGI ANCHE: Mosaic Player, un innovativo lettore musicale incentrato sulle playlist

L’aggiunta dei vari account avviene dalle impostazioni, dove potremo anche attivare lo scrobbling, o variare la qualità dello streaming audio. L’ambizione di Tomahawk è quella di portare sui nostri dispositivi la raccolta musicale più completa di sempre; al momento i servizi gratuiti funzionano e permettono sia la ricerca che la riproduzione, ma nella nostra prova non è stato possibile fare il login con Google Play Music.

Se quest’app vi ha incuriosito e vorrete provarla, non potrete scaricarla direttamente dal Play Store, ma dovrete prima unirvi alla community su Google+, che potrete raggiungere anche con il link qui sotto, attendere di essere accettati e come ultimo passaggio diventare dei tester seguendo l’apposito collegamento sulla pagina ufficiale.

Tomahawk Android Beta testing