1112_samsung_simband_3-730x410

Simband, il nuovo wearable Samsung, apre hardware e software agli sviluppatori (foto)

Giuseppe Tripodi

Vi ricordate di SAMI, la piattaforma per tracciare i propri parametri vitali lanciata da Samsung lo scorso maggio? Si è tornato a parlare del progetto in occasione della Samsung Developer Conference, durante la quale l’azienda coreana ha presentato nuovamente il dispositivo indossabile che sarà il pioniere per questa tecnologia, Simband.

Si tratta di una fascia da polso la cui peculiarità è la sua natura modulare: è infatti possibile sostituire i singoli sensori al fine di personalizzare il dispositivo e renderlo il più adatto possibile alle nostre esigenze. Ad esempio, i malati di diabete potranno inserire un sensore per monitorare la glicemia, mentre chi soffre di pressione bassa potrebbe preferire uno strumento per misurare la pressione sanguigna e così via.

LEGGI ANCHE: SAMI, la nuova piattaforma per tracciare i nostri parametri vitali

Durante la presentazione, è stato comunicato che la piattaforma è adesso aperta agli sviluppatori, che potranno realizzare delle nuove applicazioni che comunicano con SAMI così come nuovi moduli hardware per Simband: è già disponibile l’SDK che permette anche di sincronizzare i dati con il cloud di Samsung ed è stata aperta la Samsung Digital Health Platform.

Il progetto è certamente coraggioso e interessante: ci aspettiamo di scoprire nuovi sviluppi nei prossimi mesi, con la speranza che, con i giusti sensori, un dispositivo come Simband possa davvero rappresentare uno strumento per avere le nostre condizioni di salute sempre a portata di polso.

Via: The Next Web