Samsung logo final

Proximity di Samsung ci fornirà pubblicità e informazioni in base al luogo dove ci troviamo

Giuseppe Tripodi

ProximityLa Samsung Developer Conference ci ha portato diverse novità circa i prossimi sviluppi dell’azienda coreana: dopo aver fatto la conoscenza di Flow, questa è la volta di introdurre Proximity.

LEGGI ANCHE: Samsung presenta Flow, il suo sistema di condivisione dei contenuti tra diversi dispositivi (foto e video)

Se avete mai sentito parlare degli iBeacon di Apple, sappiate che anche in questo caso il concetto è piuttosto simile: parliamo di piccoli dispositivi che si connettono via Bluetooth Low Energy ai nostri dispositivi per proporre pubblicità mirate o informazioni utili circa i luoghi che stiamo visitando. La particolarità di questa tecnologia è il suo essere basata completamente sulla posizione: Proximity, così come iBeacon, è in grado di capire a che distanza si trova uno smartphone e quando questo si sta avvicinando.

La differenza principale tra il sistema di Apple e quello di Samsung è che, mentre il primo si appoggia ad applicazioni scaricate dall’App Store per proporre le notifiche, il secondo è legato direttamente al dispositivo. Questo vuol dire che passando davanti ad un determinato negozio potremo ricevere offerte pubblicitarie su iPhone solo se avremo (ad esempio) il software del negozio stesso installato, mentre su smartphone Samsung un’eventuale promozione potrebbe arrivare a prescindere dalle app presenti.

È già stato avviato un programma di partnership per le aziende che in futuro hanno intenzione di utilizzare Proximity e eventuali interessati possono già iscriversi a questo indirizzo.

Via: Engadget