Recensione HTC Nexus 9 5

I binari di HTC Nexus 9 sono su una partizione separata

Lorenzo Quiroli

È una novità che l’utente comune probabilmente non scoprirà mai, ma per l’ecosistema Android, soprattutto dal punto di vista dell’open-source è molto significativa: come sottolinea Jean-Baptiste Queru, ex capo dell’AOSP e ora ingegnere di Yahoo!, i binari di HTC Nexus 9 sono presenti nella partizione vendor, e non più distribuiti separatamente, il che giustificherebbe anche il peso di circa 800 MB della factory image di questo tablet.

LEGGI ANCHE: Nexus 9 supporta il mirroring di Chromecast

Precedentemente i binari si trovavano in system e come ci spiega JBQ, questo aveva un senso dal punto di vista dell’architettura del software, ma nel mondo dell’open-source vi erano svantaggi, causati anche dalle licenze spesso molto strette.

In ogni caso non è detto che anche per Nexus 6 sia lo stesso: forse il nuovo tablet di Google rappresenta un’eccezione alla regola, anche se speriamo non sia così.

Il risultato ora è la possibilità di distribuire versione funzionanti di Android senza dover mettere a disposizione separatamente questi binari proprietari; un traguardo per il quale JBQ lavorava prima di andarsene da Google, e ora il suo lavoro è diventato realtà: per ulteriori informazioni vi lasciamo con il post originale di JBQ.

HTC Nexus 9

HTC Nexus 9

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00
AOSP