Jawbone UP3

Jawbone presenta l’elegante UP3 e l’economico UP Move

Lorenzo Quiroli

Jawbone rinnova oggi la sua linea di fitness tracker introducendo due nuove soluzioni, una premium e una seconda più economica: la prima si chiama UP3, ed è chiaramente l’evoluzione di UP24, con un nuovo design che vedete nella foto d’apertura e ancora più intelligente.

UP3 infatti è in grado di misurare il battito cardiaco anche a riposo, in modo da poterlo utilizzare come parametro per valutare la salute di chi lo indossa e fornire consigli al riguardo (questo in un futuro aggiornamento). Grazie ad un nuovo algoritmo, UP3 sarà anche in grado di classificare i vostri esercizi come corsa, tennis e altro senza che dobbiate specificarlo, così come ora il tracciamento del sonno è stato migliorato ulteriormente.

Jawbone UP3 garantisce un massimo di sei giorni di autonomia, con resistenza all’acqua fino a 10 metri; sarà disponibile nei colori argento e nero al prezzo di 179,99 euro a partire dall’inizio dell’invero, mentre l’app Android arriverà solo nella prima parte del 2015.

LEGGI ANCHE: Microsoft entra nel mondo dei wearable con Band

Jawbone UP Move invece è una soluzione più economica che si distingue grazie ad una autonomia fino a 6 mesi (utilizza le pile degli orologi) e può essere attaccato alla cintura, ad una calza o ovunque si voglia; UP Move ci aiuta a contare i passi, tracciare il sonno e fornisce consigli utili per migliorarci.

Tutto questo a soli 49,99 euro a partire dalla fine di novembre, in cinque diversi colori (ma sarà possibile acquistare i diversi cinturini separatamente a 14,99€ l’uno o a 29,99€ per tre cinturini), mentre l’app sarà scaricabile a partire da oggi sul Play Store (ed infatti è già stata aggiornata con l’inclusione del coach intelligente.

Google Play Badge

Jawbone UP Move