Fat Princess Piece of Cake

Fat Princess: Piece of Cake, la recensione del matching game di One Loop Games

Giorgio Palmieri

Chi ha detto che essere una principessa significa abbracciare il concetto di perfezione? Sdoganiamo questi miti, cacciamo via i pregiudizi, perché una principessa, ad esempio, può adorare i dolci. E quando diciamo “adorare” intendiamo “ne va talmente matta da esserne assuefatta”. Signore e signori, questa è la recensione di Fat Princess: Piece of Cake.

6.0

Presentazione

si tratta di un classico matching game

Fat Princess: Piece of Cake, sviluppato da One Loop Games con l’aiuto di Santa Monica Studio, e prodotto da PlayStation Mobile, è uno spin-off per smartphone e tablet di una serie esilarante composta da soli due episodi, Fat Princess e Fat Princess: Fistful of Cake, uno sviluppato per PlayStation 3 e l’altro per PSP.

La serie è riuscita a collezionare una buona schiera di fan, grazie al multiplayer su larga scala a trentadue giocatori, in una salsa a metà tra uno strategico in tempo reale ed un gioco d’azione. Ci si aspettava un titolo dalle meccaniche simili, magari rivisto per le piattaforme dotate di touchscreen, ma purtroppo si tratta di un comunissimo matching game, con qualche meccanica da RPG già vista in altri giochi.

Giocabilità

formula proposta da migliaia di giochi dello stesso genere

Matching game significa accoppiare tre o più tessere per fare punti, e Fat Princess: Piece of Cake si discosta davvero troppo poco dalla canonica formula proposta da migliaia di giochi dello stesso genere. Il tutto infatti consiste nel superare i vari livelli, circa cinquanta, sconfiggendo i nemici a suon di abbinamenti tra caselle. Ci sono quattro eroi a disposizione, ed ognuno potrà effettuare l’azione corrispondente una volta accoppiato il giusto gruppo di tessere. Più sono lunghe le combo, più potenza verrà scaturita ad ogni attacco o abilità.

Fat Princess (8)Le spade fanno attaccare il guerriero, i cuori curano il party grazie alle benedizioni del prete, i fucili fanno sparare i ranger, e le bombe azionano gli ingegneri con i loro potenti esplosivi stordenti.

In aggiunta, compaiono sul pannello del gioco anche le tessere torta, utili a riempire una barra che poi potrà essere attivata evocando la principessa grassa pronta a stanare le forze nemiche a colpi di sedere, e quelle raffiguranti una gemma, che offrono una piccola somma di queste a fine partita.

Non c’è quindi nulla di nuovo in Fat Princess: Piece of Cake, che non si preoccupa di proporre una formula intatta che sta stancando ogni giorno sempre più.

Sebbene il gioco pecchi di innovazione nel gameplay, lo stesso non si può dire di una trovata contenutistica assolutamente eccezionale: superato il livello quindici, che per altro si raggiunge senza spendere un centesimo e con discreta facilità, si ottiene un voucher per scaricare gratuitamente Fat Princess per PlayStation 3, a patto che abbiate un account Facebook per riscattarlo.

Il che è fantastico, praticamente Sony ricompensa i suoi giocatori con un titolo per PS3 giocando ad un gioco gratis (perdonate il gioco (argh!) di parole). Parliamoci chiaro, però: superato il livello quindici difficilmente continuerete l’avventura. Anche perché mancano anche collegamenti con la versione PlayStation 3.

Comparto Audiovisivo

c’è il doppiaggio in italiano

Delizioso lo stile grafico, che riprendere a piene mani l’universo cartoonesco di questa piccola saga PlayStation, che contrappone l’aspetto fanciullesco e coloratissimo dei personaggi ad una certa violenza a schermo. C’è persino il doppiaggio in italiano, elemento rarissimo sulle produzioni mobile.

Prezzo e acquisti in-app

Fat Princess (12)Un gioco gratuito che, a sua volta, se giocato per un po’, dona un intero titolo per PlayStation 3. Lo abbiamo appurato poco fa, certo, ma c’è da fare i conti anche con la realtà più crudele.

Il sistema ad energia a lenta ricarica limita il divertimento generale, e consente solo una manciata di partite prima che la barra si esaurisca.

Curioso, a suo modo, lo scambio di valute: di solito sono le gemme ad essere quelle premium, ma qui invece il posto è occupato dalle monete. Non che cambi qualcosa, sia chiaro.

Le prime, le gemme, servono per potenziare le varie truppe (l’acquisizione è molto lenta), mentre le altre per acquistare servizi esclusivi come power-up temporeanei ed energia extra, ottenibili in-game in quantità estremamente limitate.

Ne volete di più? Ci sono pur sempre gli acquisti in-app ad aspettarvi, a prezzi decisamente elevati per quello che offrono.

Giudizio Finale

Non siete interessati a Fat Princess per PlayStation 3? E allora non prendiamoci in giro, potreste benissimo lasciare Fat Princess: Piece of Cake sullo scaffale virtuale del Play Store, perché con ogni probabilità avete già giocato a qualcosa di meglio di questo titolo. Mancano veri e propri difetti, ma davvero, questo non è altro che l’ennesimo matching game senza infamia e senza lode lode, con un piccolo e goloso regalo all’interno. La scelta di criticare il gioco a prescindere per la poca inventiva degli sviluppatori, o elogiarlo per la generosità del pacchetto, sta a voi.

PRO

CONTRO

  • Fat Princess per PS3 gratis incluso!
  • Graficamente piacevole
  • All’inizio diverte però…
  • …in fin di conti è il solito matching game
  • Formula vecchia già in partenza
  • Poca varietà
  • Sistema ad energia subdolo

 

Download

Google Play Badge

Discuti Nel Forum

badge-forum (1)

Trailer

Galleria

Recensionevideo