Android Lollipop final -7

Google illustra le nuove funzioni di sicurezza di Android 5.0 Lollipop

Nicola Ligas -

Al di là di tutte le nuove funzionalità disponibili per gli utenti, Google ci tiene a sottolineare quanto Lollipop sia più sicuro delle precedenti versioni di Android, evidenziando tre punti cruciali in cui l’ultima release del robottino eccelle.

LEGGI ANCHEAndroid Work pronto al debutto

Lollipop viene definito il più grande aggiornamento di Android in materia di sicurezza, grazie alla crittografia di default e alle nuove funzioni del lock screen, ma vediamo un attimo nel dettaglio cos’ha sottolineato Google.

  • Il lock screen è ora più sicuro, grazie a Smart Lock, che integra lo sblocco con dispositivi Bluetooth fidati e quello con il nostro volto, che viene rilevato automaticamente non appena premiamo sul pulsante di accensione, ed in molti casi ci consente di non dover digitare l’eventuale PIN o password presenti. Inoltre, solo certe notifiche possono essere abilitate sulla schermata di blocco, in modo da ottenere le informazioni che vogliamo senza nemmeno sbloccare il telefono stesso.
  • Dati crittografati di default, in modo da proteggerli da ladri e “sguardi indiscreti”. La crittografia completa del dispositivo viene eseguita al primo avvio, usando una chiave unica che non lascerà mai il dispositivo stesso.
  • SELinux, la sandbox nella quale vengono eseguite le applicazioni potenzialmente dannose, è ulteriormente migliorata. Con Android 5.0, SELinux Enforcing mode è obbligatorio per tutte le applicazioni, facendo di un dispositivo Android un’ottima scelta anche a livello enterprise, dove gli standard di sicurezza devono logicamente essere più alti.

Questa è solo una parte della storia ovviamente, e saranno gli sviluppatori interessati ad approfondirla. A noi utenti non rimane che godere dei benefici, anche se non tutti ne saranno ugualmente contenti.

Fonte: Google