Record of Agarest War Zero Android (6)

Record of Agarest War Zero: il JRPG con più di 100 ore di gameplay arriva su Android (foto e video)

Lorenzo Delli

Più di 100 ore di gameplay: un ottimo biglietto da visita quello di Record of Agarest War Zero, JRPG di HyperDevbox Studio prequel di Record of Agarest War rilasciato dalla software house quasi un anno fa. Non si tratta della classica produzione mobile per via di molti fattori: il prezzo, più elevato rispetto alla media, la memoria libera richiesta (quasi 4 GB) e, ovviamente, i moltissimi contenuti di gioco che lo dotano di una longevità raramente vista in titoli per smartphone e tablet. Si tratta infatti del porting dell’omonimo gioco uscito su PlayStation 3 e Xbox 360.

LEGGI ANCHE: HyperDevBox rilascia Record of Agarest War sul Play Store

Come già accennato, Record of Agarest War Zero è il prequel di Record of Agarest War: il tema del gioco è sempre incentrato sull’eterna battaglia tra la luce e l’oscurità. Nella nazione di Kraltarla, le forze della luce tengono a bada le orde del male da troppo tempo. In un disperato tentativo di fermare gli attacchi, i generali delle armate della luce inviano il loro fedele servitore Sieghart, dotato di strani e potentissimi poteri. Si tratta di un JRPG, un gioco di ruolo a turni quindi che sfrutta meccaniche piuttosto originali basati anche sull’uso di carte da gioco (per la gestione delle abilità).

Oltre 500 magie e abilità di battaglia, 400 nemici  e personaggi da incontrare e battere, mostri da catturare per unire al nostro gruppo, più di 100 ore di gameplay: questi alcuni dei numeri che caratterizzano Record of Agarest War Zero. Il JRPG è compatibile con i controller, anche con le classiche tastiere, è ottimizzato per Xperia Play e per i gamepad MOGA, ed è inoltre compatibile con Android TV. Supporta inoltre il cloud saving con Play Games di Google ed è però disponibile solo in lingua inglese. Il prezzo di acquisto sul Play Store è al momento fissato a 6,60€ ma aumenterà nei prossimi giorni. Sono presenti anche DLC in gioco, via acquisti in-app, totalmente opzionali.

Google Play Badge

Fonte: AppSpy
video