8.0

Card Dungeon Recensione

Card Dungeon, la recensione del gioco da tavolo/di carte/di ruolo di Playtap Games (foto e video)

Lorenzo Delli

Card Dungeon è definibile come uno strano mash-up di generi: così di primo acchito si potrebbe pensare ad una sorta di gioco da tavolo digitalizzato, cosa che effettivamente corrisponde al vero. Già dai primi minuti di gioco si intuisce però che le meccaniche sono ben più complesse e tratte da molti più generi, come i roguelike, gli strategici a turni, i giochi di carte e, perché no, anche i giochi di ruolo. Un titolo quindi che cerca di mettere d’accordo gli appassionati di più tipologie, e, lasciatecelo dire sin da subito, ci riesce senza troppe difficoltà.

LEGGI ANCHE: Talisman, la nuova versione del gioco da tavolo fantasy con multigiocatore locale e online

8.0

Giocabilità

Card Dungeon Android (8)

Assumiamo il ruolo di un Crociato, rappresentato da una classica pedina in stile gioco da tavolo. Sin dall’inizio verremo catapultati in livelli assolutamente casuali, dungeon per la precisione, costituiti da caselle quadrate, oggetti, trappole e, ovviamente mostri. Tanti mostri! Il gameplay è organizzato a turni: nel caso non vi siano avversari nella stanza esplorata potremo muoverci liberamente, in caso invece di spiacevoli incontri dovremo sottostare alle classiche regole di un tipico strategico a turni.

Cominceremo con tre carte: ognuna sarà utilizzata per un’azione diversa, come attacco in corpo a corpo o a distanza, magie, difesa, evocazioni e molto altro. I mostri sconfitti, o anche i forzieri talvolta, ci forniranno nuove carte, ma non potremo comunque portarne con noi più di tre. Si tratta di un punto fondamentale nel gameplay di Card Dungeon: tale dettaglio da adito a tattiche di gioco, e anche a errori, che possono mutare la sorte delle nostre partite. Anche perché in Card Dungeon avremo a disposizione una sola vita! In caso di morte dovremo infatti cominciare da capo. Potremo trovare anche classici equipaggiamenti (armature, elmi e così via) e assegnare, all’inizio della partita, dei tratti (uno positivo e uno negativo) che andranno a caratterizzare il nostro personaggio. Non avremo però una classe di appartenenza: siamo un crociato, ma non per questo non potremo utilizzare magie o abilità tipiche dei ladri. Dipende tutto dalle carte!

I controlli sono semplicissimi: con un solo dito controllerete qualsiasi aspetto del gameplay. Potremo inoltre esplorare le ambientazioni con le classiche gesture quali swipe e pinch-to-zoom. Unico difetto del gioco che può andare ad intaccare (seppur leggermente) la valutazione complessiva della giocabilità, è la mancata localizzazione nella lingua italiana. È piuttosto semplice capire come giocare (anche se un tutorial, per certi versi, non avrebbe certo guastato) e quali sono gli effetti delle carte, ma se proprio non masticate la lingua d’oltre Manica vi conviene optare per qualcos’altro.

7.0

Longevità

Ventuno livelli generati casualmente, oltre 1000 carte di gioco, più di 40 tipi di mostri. Serve dire altro? I numeri con cui viene presentato Card Dungeon sono estremamente positivi, e proprio il fatto che ogni volta i dungeon vengono generati casualmente fa si che la longevità complessiva sia davvero soddisfacente. Non guasterebbe l’aggiunta di una modalità multiplayer locale o online.

Comparto Audiovisivo

Da un punto di vista audiovisivo Card Dungeon è davvero curato: la grafica, per quanto semplice e ispirata appunto ad un classico gioco da tavolo, è davvero apprezzabile e scattante. Stessa cosa per quanto riguarda effetti sonori e musiche: considerato che si tratta di una produzione indipendente non possiamo che ritenerci soddisfatti!

Prezzo e acquisti in-app

Affrettatevi! Card Dungeon è scontato del 50% per celebrare il lancio sul Play Store. Potrete acquistarlo momentaneamente a 1,58€, e non è dato sapere quando il prezzo verrà raddoppiato. Se quanto avete letto finora vi avesse anche minimamente stuzzicato ve ne consigliamo caldamente l’acquisto. Inoltre è assente qualsiasi tipo di acquisto in-app.

8.0

Giudizio Finale

Non vi è una storia, non vi è un’unica strategia che vi porterà alla vittoria, non vi è una sola sessione di gioco uguale a quella precedente. Card Dungeon è un titolo molto peculiare, un passatempo che vi permetterà senza troppa difficoltà di divertirvi in rapide o lunghe sessioni di gioco in solitario. Acquistarlo? Non acquistarlo? Non c’è niente di più o di meno di quanto abbiamo detto finora: non vi rimane, per giudicarlo meglio, che dare un’occhiata alla nostra rapida prova su ASUS Nexus 7 2013 e agli screenshot di gioco. E nel caso non sia proprio di vostro gusto, c’è sempre il rimborso!

Download

Google Play Badge

Video Prova


Galleria

video