supersu

SuperSU si aggiorna con tante novità ed introduce il supporto ad Android L. Forse.

Giuseppe Tripodi

SuperSU è un’applicazione che conosceranno bene tutti gli smanettoni che effettuano il root al proprio dispositivo prima ancora di aver tolto le pellicole: il tool ha appena ricevuto un aggiornamento davvero corposo e, dopo tante beta di test, è finalmente giunto ad una nuova release stabile, la 2.13.

Le più grandi novità sono sotto il cofano, ma secondo Chainfire, il suo sviluppatore, tutte le recenti modifiche effettuate per mantenere la compatibilità con gli ultimi fix di sicurezza introdotti nel codice AOSP potrebbero garantire direttamente il supporto ad Android L. Ovviamente ancora la notizia è tutt’altro che sicura, ma c’è la possibilità che il CF-Auto-Root possa funzionare senza ulteriori modifiche per la prossima versione di Android, almeno sui Nexus.

LEGGI ANCHE: Ancora conferme per la presentazione del Nexus 9 il 15 ottobre, con prezzo di 399$

La verità la scopriremo solo tra qualche settimana, ma nel frattempo dobbiamo complimentarci per SuperSU che è stata pubblicata anche sull’app-shop di Amazon e che ha introdotto Cleanup, un tool per la rimozione automatica dei pacchetti dalla lista di root.

Vi lasciamo con il link per scaricare lo zip dell’ultima versione e con il lungo changelog che illustra tutte le novità.

Changelog:

  • Improved support for Android TV (adjusted icon, disable some features, use device default theme by default, etc)
  • Parse UID names to numbers manually if the system fails to do
  • Fix system user not gaining root even if “trust system user” enabled
  • Transition to init context if started in init_shell context (if possible)
  • Adjust boot sequence for encrypted devices
  • Support MCS for -cn/–context switch
  • Silence a larger number of audits on latest AOSP/L
  • Many small changes to fix support for latest AOSP/L
  • Secondary users are no longer able to change trust system or respect CM settings
  • Added experimental supolicy binary
  • Check for removed apps at boot, and forget their settings if re-authentication is enabled
  • Amazon Appstore support
  • Remove APK restriction to install to ARM and X86 only (issue for MIPS)
  • Notify interested apps (with root granted) when overlays need to be hidden
  • Transition to init context if started in kernel context
  • Experimental builds for armeabi-v7a, arm64-v8a, x86-64, mips, mips64
  • Fixed erroneous fd close that could cause su session freezes
  • Fixed occasional freezes and wrong exit code in sugote
  • Remove busybox dependency in TWRP/CWM binary updater
  • Fixed missing sugote-mksh in backupscript
  • Fixed install script wiping out SuperSU Pro
  • Added option to disable mount namespace separation
  • Fix bug where grant as default access still showed a prompt
  • Added reboot button in dialog after binary update
  • Added tapjacking protection – may cause issues with screen dimming apps!
  • Added removing Team Venom SU
  • Added new dalvik-cache paths to clear on package maintenance
  • Fix exitcode sometimes being wrong when full content logging is enabled
  • Fix automatic OTA survival
  • Updated language files

 

Fonte: Chainfire su Google+