Play Services

Novità per gli sviluppatori: SDK per Play Services 6.1 e possibilità di emulare Android L a 64 bit

Giuseppe Tripodi -

google-play-services

Sviluppatori in ascolto, a noi le orecchie: è appena stato rilasciato l’SDK per interagire con Google Play Services 6.1 ma, soprattutto, è stata pubblicata l’immagine di Android L a 64 bit per l’emulatore.

L’ultima versione della librerie ha già portato sui nostri dispositivi novità per Analytics, Drive e Google Fit: da adesso i developer potranno interagire con le nuove, relative API scaricando la versione aggiornata dall’SDK Manager.

LEGGI ANCHE: Google annuncia novità per Play Game Services: ecco il multiplayer tra smartphone e PC

Grazie al nuovo SDK, realizzando un’applicazione potremo adesso beneficiare dell’Enhanced Ecommerce di Google Tag Manager e utilizzare le nuove API di Google Drive e Google Fit. Ecco, nei dettagli, le informazioni relative a tutte le novità per gli sviluppatori:

Per quanto riguarda i 64 bit, grazie all’emulatore e la possibilità di montare l’immagine di Android L potremo sfruttare automaticamente tutte le migliorie di questa architettura, con maggiore allocazione di memoria e nuovo set di istruzioni. Anche in questo caso, per ottenere tutti gli update è sufficiente avviare l’SDK Manager e installare la specifica immagine del sistema operativo.

Fonte: Android Developers