9.0

Skylanders Trap Team Recensione (1)

Skylanders Trap Team: la recensione del nuovo set Skylanders per tablet (foto e video)

Lorenzo Delli -

Skylanders Trap Team è il nuovissimo set prodotto da Activision facente parte della longeva e celebre serie Skylanders. Prima di tutto cosa è Skylanders: si tratta di una serie di videogiochi, prodotti appunto da Activision, che prevedono l’utilizzo di minifigure dotate di chip NFC in grado di interagire con il gioco stesso tramite il così detto Portale del Potere.

Dopo vari set, dedicati alle console di casa Sony, Nintendo e Microsoft, questo nuovo Skylanders Trap Team viene lanciato per la prima volta per un’altra piattaforma di gioco: i tablet. Dal 10 ottobre sarà infatti in commercio nei principali centri commerciali o su vari e-shop lo Starter Kit per Tablet e sarà compatibile con gli iPad di Apple, i Kindle Fire HDX di Amazon e con una selezione di dispositivi Android.

LEGGI ANCHE: Skylanders Trap Team: la nostra intervista a Karthik Bala di Vicarious Visions

Vista la compatibilità con alcuni modelli di tablet Android non ci siamo certo lasciati sfuggire l’occasione di provare con mano Skylanders Trap Team. Il nuovo capitolo Trap Team, per via della sua compatibilità con i tablet, rappresenta una novità non solo dal punto di vista videoludico, ma anche di mercato. È la prima volta infatti che un publisher del calibro di Activision dimostra interesse verso questa piattaforma di gioco in continua espansione. Un titolo di questa qualità, perché, come scopriremo durante la nostra prova, Skylanders Trap Team è un vero e proprio titolo tripla A, costituisce un possibile ed ulteriore trampolino di lancio per il gaming mobile.

La confezione di Skylanders Trap Team, già vista anche nei precedenti articoli e denominata Starter Pack, comprende il classico Portale del Potere, che necessita di tre pile ministilo (incluse nella confezione), nel cui retro trova alloggiamento il piccolo controller (che necessita di due pile ministilo anch’esse incluse nella confezione) con cui giocare al titolo. Sia il portale, sia il gamepad, sfruttano il Bluetooth 4.0. Troviamo inoltre due minifigure, Snap Shot e Food Fight, due trappole, le vere protagoniste di questa nuova serie, e le carte da collezione.

Inizialmente si pensava che all’interno della confezione fosse presente anche uno stand per mantenere eretto il tablet. In realtà è lo stesso Portale del Potere a adempire a tale funzionalità grazie ad una fessura, dotata di sezioni gommate, in cui riporre il dispositivo.

Oltre allo Starter Pack per tablet è anche possibile acquistare tutta una nuova serie di Skylanders facenti parte della famiglia Trap Team. Tre le tipologie acquistabili: i Minis, piccoli e agguerritissimi Skylander (due per confezione), gli Skylanders classici e i Trap Master, più grandi e potenti. È anche possibile acquistare nuove trappole di colori diversi: ogni colore identifica un elemento (vita, morte, acqua, vento e così via), entreremo però più nel dettaglio sul loro funzionamento in seguito.


Funzionamento

Come funziona Skylanders Trap Team: in realtà non c’è bisogno di grandi spiegazioni. Bisogna infatti ammettere che da questo punto di vista è stato svolto un lavoro egregio. Una volta accesi il portale e il controller, sarà sufficiente avviare il gioco ed entrambi i dispositivi verranno automaticamente riconosciuti dal tablet.

Skylanders Trap Team Recensione (9)
Snap Shot sul portale del potere!

Prima di procedere una breve delucidazione sul meccanismo di download del gioco: potrete scegliere di scaricare tutti e 6 i GB previsti da Skylanders Trap Team dalle impostazioni di gioco, altrimenti i dati verranno automaticamente scaricati in mini pacchetti via via che si procede nell’avventura o che si utilizzino nuovi Skylander. Tutti gli Skylanders dei precedenti capitoli (in totale 175) sono compatibili con Trap Team.

All’avvio del gioco vi sarà richiesto di porre sul Portale del Potere uno dei due (o più) Skylanders a vostra disposizione: verranno a quel punto scaricati i dati di gioco e verrete catapultati nel mondo che caratterizza questo nuovo capitolo. Breve delucidazione anche sulle trappole: i piccoli totem colorati trasparenti presenti nello Starter Kit permettono di memorizzare (letteralmente) i vari boss che incontriamo in gioco.

Una volta sconfitti, potrete decidere se trasferirli subito su una delle trappole a vostra disposizione. Altrimenti verranno intrappolati in una apposita prigione presente nell’accademia degli Skylander. Potremo dirigerci con il personaggio in uso in questa prigione e decidere quale boss memorizzare sui piccoli accessori a nostra disposizione, con la condizione che il mostro sia dello stesso elemento della trappola posseduta. Una volta compiuto il trasferimento, potremo evocare il mostro (solitamente più potenti dei classici Skylanders) in qualsiasi momento, esattamente come un normale Skylanders. I boss così evocati però potranno essere utilizzati per un periodo di tempo limitato.

Skylanders Trap Team Recensione (10)
Nelle trappole è possibile memorizzare (letteralmente!) i boss sconfitti per poterli evocare ed utilizzare in gioco.

Gameplay

Skylanders Trap Team, così come i precedenti capitoli della serie, si colloca a metà tra un gioco di azione e un platform con alcune piccole variazioni al tema (come ad esempio delle sezioni di gioco sulla falsa riga di Skylanders Cloud Patrol). Prima di procedere un breve riassunto della trama di gioco:

Dopo gli eventi di Skylanders: Swap Force, Kaos, l’antagonista principale, riesce a scarcerare i peggiori nemici delle Skylands facendo saltare in aria la Prigione Cloudcracker, dove essi erano rinchiusi, insieme alla dispersione dei Trap Masters, ovvero i guardiani dei cattivi, e la distruzione del Traptanium, il materiale usato per la costruzione della prigione. Lo scopo del giocatore, in veste di Padrone dei Portali, è quello di guidare i Trap Masters nella cattura dei nemici evasi tramite l’utilizzo dei frammenti di Traptanium, usati sotto forma di trappole.

Controlleremo i vari Skylanders in ambientazioni tridimensionali ricche di dettagli e dotate talvolta di più percorsi. Affronteremo i vari livelli esplorando, risolvendo semplicissimi puzzle ambientali e anche facendoci largo tra le fila dei nemici scatenando i poteri che caratterizzano i vari personaggi. Ad esempio il simpaticissimo Gusto sarà dotato di un letale boomerang di Traptanium, e sarà anche in grado di ingoiare letteralmente i suoi nemici , o Chopper, un piccolo tirannosauro dotato di un esoscheletro meccanico capace di lanciare missili e di falciare gli avversari con l’elica di cui dispone (che gli permette anche di volare!).

Skylanders Trap Team Recensione (11)
Il simpaticissimo Trap Master Gusto!

Oltre alla classica storia, che ci porterà ad esplorare molteplici ambientazioni e a conoscere nuovi personaggi (e nuovi cattivi da sconfiggere e intrappolare), vi sono due ulteriori modalità: Sfida del fato di Kaos e le Arene.

La Sfida del fato di Kaos si è dimostrata particolarmente divertente e in grado di aumentare ulteriormente la longevità del gioco: si tratta in sostanza di una modalità in stile tower defense, in cui dovremo difendere una cassa del tesoro da ondate di nemici, assemblando in punti strategici torri di difesa da mantenere attive. Arena invece, disponibile dopo il quarto capitolo, permette di giocare in compagnia di un amico (multiplayer co-op quindi), o da soli, in un’arena appunto delimitata contro ondate continue di mostri. Anche in questo caso si tratta di una valida ed estremamente divertente aggiunta.

Come accennato nel paragrafo dedicato alla confezione, è presente nello Starter Pack un controller di gioco. Si tratta di un piccolo gameplad di plastica dotato dei classici pulsanti presenti nelle controparti per console e PC. Leggero e maneggevole, semplifica estremamente il controllo del personaggio. È anche possibile utilizzare un qualsivoglia controller Bluetooth o cablato compatibile con Android, utile anche per la modalità multigiocatore in co-op. Altrimenti si può comunque optare per i controlli touch, che sfruttano un classico pad virtuale e i quattro pulsanti adibiti al salto e alle abilità dello Skylanders.

Skylanders Trap Team Recensione (2)
Il controller di Skylanders Trap Team: compatto e leggero, costituisce una validissima aggiunta al set di gioco.

Comparto Audiovisivo

Il comparto audiovisivo di Skylanders Trap Team è a dir poco ineccepibile. La grafica non punta certo al realismo, viste le ambientazioni e il target di clientela, ma ciò non toglie che il tutto sia estremamente ricco di dettagli e coadiuvato da effetti di luce, ombra, riflessi e da un buon motore fisico. Inoltre non si registra nessun calo di frame rate durante il gameplay (NdR: ad eccezione, ovviamente, di quelli che potrete vedere nel filmato relativo alla prova).

Skylanders Trap Team Android Screenshot (12)
Dei temibilissimi….cosi! Prima di sconfiggerli però dovrete togliergli il guscio.

Il doppiaggio, così come i menu di gioco, è in lingua italiana. L’unico difetto che si può riscontrare in Skylanders Trap Team riguarda purtroppo la versione dedicata ad Android. A differenza di quella dedicata ai tablet di casa Apple infatti, si può notare come il gioco venga riprodotto ad una risoluzione inferiore ed effettivamente, avvicinandosi al display del dispositivo in utilizzo, si può notare come certi dettagli risultino più scalettati (come le ombre e i modelli dei personaggi).

Niente di traumatico comunque: si tratta di un particolare che non andrà ad intaccare in alcun modo l’esperienza di gioco. Inoltre su determinati tablet Android, come ad esempio NVIDIA Shield Tablet, è possibile giocare al massimo della risoluzione e dei dettagli.

Prezzo e compatibilità

Skylanders Trap Team sarà disponibile nei principali centri commerciali a partire dal 10 ottobre. I negozi, nel corso degli ultimi anni, hanno dedicato intere sezioni ai vari capitoli e ai personaggi aggiuntivi di Skylanders e non dovrebbe quindi essere troppo difficile da reperire. Altrimenti è possibile pre-ordinarlo su ePrice a 69,99€. Le trappole, vendute in confezioni singole, saranno disponibili per circa 7€ l’una, mentre i prezzi dei vari Skylander non sono ancora stati definiti. Gli elementi aggiuntivi acquistabili sono i medesimi che è possibile sfruttare anche su Console.

I tablet Android al momento compatibili con Skylanders Trap Team sono: ASUS Nexus 7 2013, NVIDIA Shield Tablet, Samsung Galaxy Note 10.1 (2014), Samsung Galaxy Note Pro 12.2, Samsung Galaxy Tab Pro 8.4/10.1/12.2, Samsung Galaxy Tab S 8.4/10.5 e i Kindle Fire HDX di Amazon. Sono richiesti almeno 3 GB di memoria libera e una connessione dati continua. L’applicativo, già disponibile sul Play Store di Google ma non al momento su Amazon App-Shop, è disponibile gratuitamente e permette, anche in mancanza dello Starter Pack, di provare con mano il primo livello del gioco.

9.0

Giudizio finale

Skylanders Trap Team è un prodotto unico nel suo genere. Questo perché, per la prima volta, è stato adattato dai ragazzi di Vicarious Visions anche per tablet. Si tratta, come già accennato, di una mossa di mercato davvero importante, che potrebbe spingere un colosso come Disney a rivolgere la sua attenzione, e quindi il suo prodotto ispirato a Skylanders (Disney Infinity), anche al panorama dei dispositivi Android.

Skylanders Trap Team Recensione (4)
Il fascino e la simpatia degli Skylander sono davvero difficili da imitare.

Tralasciando ciò che il gioco costituisce dal punto di vista appena illustrato, siamo rimasti positivamente colpiti da Skylanders Trap Team per svariati motivi. Comparto audiovisivo, gameplay, confezione ed ecosistema sono più che ottimi, e il fascino degli Skylanders è davvero ineccepibile. Già Rovio in passato ha tentato (e tenterà anche con Angry Birds Transformers), con i suoi Telepods, di cercare di imitare proprio Activision nel settore mobile, ma per quanto apprezzabili siano gli Angry Birds, troverete davvero irresistibili i personaggi protagonisti di Skylanders Trap Team.

Unico vero difetto, sempre che si possa definire come tale vista la completezza del gioco e il contenuto della confezione, è il prezzo di vendita. La maggior parte degli utenti si farà scoraggiare da un costo così elevato, principalmente considerando che si tratta in sostanza di un titolo indirizzato ai tablet. In realtà le differenze tra la versione per tablet e quella per console sono praticamente inesistenti (differisce solo il comparto grafico) e definirlo come un classico gioco mobile è estremamente riduttivo.

Il costo dello Starter Set per tablet inoltre, comprensivo di un controller non presente negli altri kit, non si discosta di molto da quello destinato alle piattaforme di Sony, Nintendo e Microsoft. Skylanders e trappole acquistabili separatamente non costituiscono inoltre un ostacolo alla conclusione del gioco: l’utente è perfettamente in grado di sfruttare quanto presente nella confezione di partenza per terminare il gioco e godersi la stragrande maggioranza dei contenuti offerti dalle varie modalità. La longevità poi non è neanche lontanamente paragonabile a qualsivoglia gioco per Android o iOS (ad eccezione forse dei porting di Final Fantasy). Inutile quindi dirvi che il nostro giudizio complessivo su Skylanders Trap Team non può che essere estremamente positivo.

Gli appassionati delle precedenti serie difficilmente si faranno scappare questo nuovo capitolo, e chi invece si avvicina per la prima volta a questo incredibile universo, avrà adesso l’opportunità di giocarci anche sul proprio tablet. Per quanto possa sembrare che Skylanders sia indirizzato ai più giovani, anche un pubblico adulto, caratterizzato però uno spirito più “giocherellone” e in cerca di un titolo valido e accattivante, difficilmente potrà resistere a quanto offerto dal nuovo Trap Team. A seguire trovate anche il filmato relativo alla nostra prova su ASUS Nexus 7 2013.

Download

Google Play Badge

Discuti nel forum

badge-forum (1)

Video Prova


Galleria

ASUS Nexus 7 (2013)

ASUS Nexus 7 (2013)

confronta modello

Ultime dal forum:

activisionASUS Nexus 7 (2013)video