obscura_app_editing filtri humor

Obscure: l’app dai filtri interattivi che rende l’editing un gioco (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina

L’app gratuita Obscure appartiene alla categoria degli editor di foto, permettendo la modifica di immagini tramite la classica applicazione di filtri. Quello che rende particolare quest’app è però  il funzionamento dei filtri stessi, che offrono un grado di interazione simile a quello offerto dai giochi casual.

LEGGI ANCHE: Afterlight arriva su Android con molti filtri per le nostre foto

Dopo l’installazione e l’accesso con account Google, saremo guidati lungo un breve tutorial che ci mostrerà le funzioni principali dell’app. Superata la fase iniziale potremo iniziare a modificare le foto, che potranno essere sia scattate al momento sia prelevate dalla galleria interna del dispositivo.

Una volta scelta l’immagine potremo passare alla sua modifica; nella sezione dell’editor avremo accesso a svariati filtri:

  • Censura: trascinando il dito sull’immagine sarà possibile applicare un effetto censura, simile a quello applicato nei programmi televisivi;
  • Luce spot: la foto sarà oscurata, salvo per un cerchio che farà “luce” su una determinata zona da noi impostata;
  • Cerniera: sull’immagine sarà sovrapposta un’immagine di una cerniera che potrà essere aperta facendo scorrere il cursore;
  • Lente: potremo applicare delle lenti di ingrandimento su più zone della foto, per ottenere un effetto di zoom localizzato;
  • Condensa: uno strato di condensa coprirà l’immagine rendendola opaca. Facendo scorrere il dito sulla schermata potremo schiarire la foto;
  • Pellicola: mimando una vecchia pellicola da 35mm potremo applicare un effetto negativo, attenuatile agitando il dispositivo e premendo sulla foto per fermare il processo di sviluppo digitale;
  • Fiamme: la nostra foto sarà avvolta dalle fiamme e soltanto soffiando sul dispositivo potremo ridurre il grado di applicazione del filtro;
  • Palla disco: con questa opzione la foto sarà trasformata in una sfera rotabile, con un effetto disco anni 70;
  • Puzzle: l’immagine sarà frammentata in nove quadrati dei quali potremo decidere la posizione, trascinandone i vari pezzi.

Oltre ad i filtri è possibile aggiungere stickers, da una raccolta decisamente ricca, e tratti disegnati a mano, con lo strumento pennello. Una volta completata la nostra opera potremo condividerla con i nostri amici grazie alla piena integrazione con la rubrica del telefono, oltre che gli account Google e Facebook.

Le immagini scambiate sono riportate in una lista accessibile dalla schermata principale, che le raccoglie in delle comode conversazioni, la cui struttura è simile a quella vista nelle app di messaggistica. Se siete stanchi dei soliti filtri vintage, Obscure è senz’altro un’app da prendere in considerazione per dare un tocco di humor alle vostre immagini.

Google Play Badge

video