chrome beta

La ricerca contestuale adesso funziona in Chrome Beta (guida)

Giuseppe Tripodi -

Ricerca Contestuale Chrome Beta 2Chrome Beta aveva già dato indizi in passato di una nuova, interessante funzionalità che non risultava però ancora funzionante: parliamo della ricerca contestuale, che ci consente di effettuare una ricerca al volo mantenendo il tab che stavamo navigando.

Se fino a qualche tempo fa la nuova modalità restituiva un errore, oggi funziona senza alcun problema: per utilizzare questa nuova opzione è necessario avere l’ultima build dell’applicazione, ossia la 38.0.2125.83 e, dopo aver digitato chrome://flags nella barra di ricerca, procedere all’attivazione dalla voce Attiva ricerca contestuale.

LEGGI ANCHE: Come far girare le app Android su Chrome Desktop (video e guida)

Una volta riavviato Chrome Beta, evidenziando una parola ci apparirà un nuovo tab in basso che è possibile sollevare per mostrare i risultati della ricerca. Ma non è finita qui: Google non si limita a cercare semplicemente il testo selezionato, ma grazie alla funzionalità semantica di Knowledge Graph capisce di cosa si sta parlando e mostra i risultati relativi.

Notate, infatti, come evidenziando la parola “Xiaomi” vengano mostrati i risultati per “Xiaomi Tech”, stesso dicasi per “Windows” che si trasforma in “Microsoft Windows” e addirittura “Satya” che viene automaticamente assimilata a “Satya Nadella”. Nella scheda in sovrimpressione che appare possono ovviamente essere mostrate anche le card di Google Now.

Specifichiamo, infine, che nonostante il menu per la ricerca contestuale sia presente anche nella versione stabile di Chrome, attualmente non sembra apportare alcun cambiamento: per utilizzarla sarà quindi necessario sfruttare le potenzialità di Chrome Beta. Di seguito il badge per il download e alcuni screenshot per mostrare meglio il funzionamento.

Google Play Badge

Ringraziamo Davide per la segnalazione.