Android SMS bug

LiveIcons, un modulo XPosed per animare le icone di notifica dei messaggi (foto)

Leonardo Banchi -

Fra le modifiche estetiche delle quali più si parla, e che più di frequente vengono applicate ai dispositivi, certamente non compaiono spesso le icone presenti sulla barra delle notifiche. Ciò che rende bello Android, però, è anche la possibilità di andare a personalizzare in modo semplice anche gli aspetti più piccoli del sistema, proprio come avviene grazie al modulo XPosed LiveIcons.

LEGGI ANCHE: Xposed App Settings: il modulo per modificare ogni singola app

Questo modulo, infatti, permette di sostituire la classica icona statica che, sbloccando il dispositivo, vi avvisa della presenza di nuovi messaggi non letti, mettendo al suo posto una icona animata. Tale modifica, ad una prima occhiata, potrebbe sembrare quasi insignificante, ma vi renderete conto una volta applicata di come questa piccola accortezza possa in realtà dare al vostro dispositivo un aspetto più curato, mostrando un’attenzione anche ai più piccoli particolari.

LiveIcons è compatibile con tutte le ROM AOSP nelle quali viene utilizzata l’app di messaggistica predefinita, ma si spera che in futuro ne venga ampliata la compatibilità.

Tutto ciò che dovrete fare, se siete già utilizzatori dell’XPosed Framework, sarà scaricare il modulo dai Repository ufficiali, oppure cercarlo all’interno dell’applicazione Xposed Installer. Una volta applicato, potrete decidere se utilizzare l’animazione “Flip”, o la “Breathe” (che potete vedere nella galleria sottostante), riavviare il dispositivo e… attendere un SMS!

Se invece siete nuovi ad XPosed e volete iniziare ad interessarvene, potete visitare tramite il badge a seguire la sezione dedicata nel forum di AndroidWorld.it, nella quale potrete trovare una guida all’installazione e una descrizione di tutti i più interessanti moduli disponibili.

badge-forum (1)

 

AGGIORNAMENTO: Proprio nella serata di ieri, l’applicazione ha ricevuto un update, che introduce la compatibilità anche con Whatsapp e Hello SMS (Grazie a Gabriele per la segnalazione)