Samsung Gear VR anteprima 07

I primi giochi per Samsung Gear VR saranno gratuiti, e gli sviluppatori non ne sono così entusiasti

Lorenzo Delli

Samsung e Oculus hanno lavorato a fianco per mesi sulla piattaforma portatile di “realtà virtuale” presentata in occasione dell’IFA di Berlino, il Samsung Gear VR. Il prodotto ha i suoi pro e i suoi contro (il contro più evidente è forse la sola compatibilità con Galaxy Note 4), ma c’è un problema all’orizzonte che potrebbe coinvolgere la futura disponibilità di contenuti.

LEGGI ANCHE: Samsung Gear VR, la nostra anteprima IFA 2014 (foto e video)

Per i primi mesi, gli sviluppatori di videogiochi dedicati al Samsung Gear VR, dovranno cedere i loro lavori gratuitamente ai clienti, e ovviamente non ne sono poi così entusiasti. È Nate Mitchell di Oculus VR ad affermarlo in occasione di un’intervista con i colleghi di Polygon. I giochi che verranno lanciati in concomitanza con Samsung Gear VR saranno disponibili gratuitamente sull’Oculus Store e non su altri store virtuali quali ad esempio il Play Store.

Si tratta ovviamente di un’ottima vetrina per gli sviluppatori, e di un’occasione per gli utenti per provare nuovi giochi ideati appositamente per il visore del produttore coreano senza spendere ulteriormente. Ovvio però che le varie software house coinvolte hanno speso tempo e denaro per lo sviluppo e l’impossibilità di ricavarci qualcosa non è cosa gradita. Pare poi che tale scelta non derivi in realtà da una volontà ben precisa, quanto dall’assenza momentanea di un’infrastruttura adeguata per i pagamenti online nello store proprietario di casa Oculus, infrastruttura che sarà pronta solo nei prossimi mesi. Un tale problema potrebbe spaventare altri sviluppatori dal lanciarsi in questo settore così inedito? Troppo presto per dirlo, sta di fatto che a detta di Nate Mitchell i ragazzi di Oculus VR sono già al lavoro per rimediare a questo primo intoppo.

Fonte: Polygon