europa

L’Europa chiede maggiore chiarezza a Google

Giuseppe Tripodi

bandiera europa

L’Europa e Google sono di nuovo di fronte a una possibile battaglia che ha la privacy degli utenti come tema centrale: già a maggio di quest’anno la Corte Europea aveva obbligato il colosso di Mountain View a rimuovere dal suo motore di ricerca tutti i cittadini che lo chiedessero, mentre adesso si chiede maggiore chiarezza sui dati degli utilizzatori.

LEGGI ANCHE: FBI contro Google e Apple per contrastare il criptaggio degli smartphone

E così, mentre in America l’FBI si schiera contro i leader informatici per la troppa privacy garantita dagli smartphone, nel vecchio continente l’Article 29 Working Party (gruppo di rappresentanza di diverse nazioni europee) sta proponendo a Google delle nuove linee guida a cui l’azienda dovrà adeguarsi.

Non è ancora chiaro cosa l’Unione Europea stia chiedendo esattamente alla società californiana, ma pare che l’intera operazione sia nata per ottenere maggiore chiarezza per i cittadini dopo l’unificazione delle norme sulla privacy di Google del 2012.

Per il momento sembra che BigG sia pronta a collaborare, adeguandosi alle richieste dei governi, ma non mancheremo di tenervi aggiornati sulle future evoluzioni della vicenda.

Via: EngadgetFonte: Reuters