Xiaomi Mi Band 3

Xiaomi Mi Band, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti

Xiaomi Mi Band è il bracciale dell’azienda cinese pensato per il fitness o, ancora meglio, per tracciare la nostra quotidianità, contando i passi fatti, le calorie bruciate e anche contando le ore di sonno. Vediamo in questa recensione se vale il suo (esiguo) prezzo. La prima cosa che si nota del bracciale aprendo la confezione è la sua semplicità. Pochi fronzoli ma solo una piccola capsula da inserire nella bracciale di gomma e per caricarlo un adattarore USB.

LEGGI ANCHE: Recensione Xiaomi Mi4

Rispetto a buona parte della concorrenza questo Mi Band rinuncia allo schermo in favore dell’autonomia e dalla comodità di essere indossato. Il bracciale infatti è senza ombra di dubbio il più comodo fra quelli che abbiamo mai provato. Gli unici led posti su di esso servono ad alcune “comunicazioni di servizio”. La sua principale funzione è contare i passi ed il sonno. Questa seconda funzionalità è particolarmente comoda perché non richiede nessuna interazione umana. Richiede solo che voi andiate a letto e lui capirà quando vi addormenterete e conterà tutto con precisione. Sempre relativamente al sonno è molto funzionale la funzione di sveglia smart. Mi Band vi sveglierà entro 30 minuti dalla sveglia impostata con la vibrazione e potrete anche posticiparla di qualche minuto con un semplice tap. Se all’ora a cui avete impostato al sveglia non vi foste ancora svegliati Mi Band vibrerà nuovamente (anche se avete disabilitato la sveglia). Xiaomi è l’unica che sembra aver posto la giusta attenzione al dettaglio della sveglia, spesso sottovalutato dalla concorrenza. Tra le altre funzioni è possibile anche ricevere, sempre con la vibrazione ed i led luminosi, l’indicazione che qualcuno ci sta chiamando. Possiamo impostare anche un tempo (in secondi dall’inizio della chiamata) per quando iniziare a vibrare.

Il software è poi molto ben disegnato (potete scaricare qui l’apk tradotto in italiano dal team italiano MIUI) e permette di accedere in modo facile ai passi realizzati nel giorno in corso e al sonno dormito l’ultima notte, senza nessuna azione necessaria (se non, come vedete nel video qualche secondo di pazienza se è tanto che non lo sincronizzavate). I dati sono posti in modo chiaro all’attenzione dell’utente con anche alcuni highlights dei momenti più interessanti della propria giornata. La divisione poi per gli eventi passati è molto chiara e molto facile da fruire, battendo anche su questo campo aziende che da più tempo sono nel campo del fitness. La sincronizzazione cloud (con account Xiaomi) permette poi di non perdere nessun dato anche se doveste cambiare smartphone (e noi ne abbiamo cambiati 3).

Due fattori che poi rendono questo Mi Band uno dei prodotti più interessanti sono poi la resistenza all’acqua e alla polvere (secondo la certificazione IP67) e il fatto che la batteria duri circa 1 mese (nella traduzione italia scompare l’indicazione temporale dell’autonomia residua). Il prezzo di vendita in Italia è di 39€, quasi il doppio di quanto viene al cambio il prodotto acquistato in Cina, ma secondo noi resta comunque un prezzo assolutamente più che adeguato (e anche tre volte inferiore alla concorrenza) considerando anche il fatto che il prodotto è già in Italia, sdoganato e corredato da garanzia. Potete acquistarlo subito nella colorazione nera su Xiaomishop.it.

Se poi avete uno Xiaomi Mi4 l’acquisto è quasi obbligato, vista la comodità di poter sbloccare il telefono protetto da codice, come se non lo fosse, purché il bracciale sia al vostro polso.