hacked gameplay 13

Hacked, la nostra prova del gioco di Joaquim Verges per aspiranti hacker (foto e video)

Nicola Ligas -

hacked gameplay 4

Quando un paio di giorni fa Joaquim Verges, papà di Falcon Pro, ha annunciato di aver creato un gioco per Android, siamo rimasti non poco stupiti. In realtà il legame con Twitter un po’ c’è, dato che è la sola forma di login prevista dall’app, grazie alla quale salveremo i progressi del gioco (addio Google Play Games). A parte questo, siamo comunque di fronte ad uno dei titoli più originali del panorama, che però non siamo del tutto convinti riuscirà a compiacere il grande pubblico.

LEGGI ANCHE: Hacked, il gioco per nerd

Missione principale: salvare il mondo. Missione secondaria: imparare il linguaggio di programmazione H, qualcosa che ricorda abbastanza da vicino lo storico C, e che oltre a permetterci di risolvere gli enigmi dello story mode, una volta appreso, ci consentirà di creare dei giochi nel gioco, che potremo poi pubblicare affinché gli altri utenti li possano provare (modalità freestyle).

Il titolo è free to play, ma per ottenere dei suggerimenti in alcune fasi della storia, o per pubblicare più di un software sviluppato in H, dovremo mettere mano al portafogli ed acquistare gli Hackoins al prezzo di 75 centesimi di euro per 100 Hackoins. Al momento Hacked è ancora in beta privata, ma potete richiedere un invito sul sito ufficiale. A seguire prova e impressioni del gioco, seguiti da un’ampia galleria di screenshot.

twittervideo