Instagram final

Instagram ci spiega come ha migliorato la sua app Android

Giuseppe Tripodi

La vita degli sviluppatori Android è dura: destreggiarsi tra un mare di dispositivi con risoluzioni e performance profondamente diversi può essere davvero frustrante. Tuttavia, un colosso come Instagram non può permettersi nessun calo di prestazioni e, con un post sul suo profilo tumbr ci spiega come ha migliorato l’app Android in termini di design e tempi di avvio.

LEGGI ANCHE: Ecco come sarebbero Twitter e Instagram con Material Design

Per quel che riguarda la componente estetica del software, Instagram ha ricevuto un corposo aggiornamento circa sei mesi fa, indirizzato principalmente ad ottimizzare l’interfaccia sulle diverse risoluzioni e rendere l’app più veloce su tutti i dispositivi. Un miglioramento in termini di rapidità è stato possibile anche grazie all’adozione dello stile flat: dovendo caricare un’unica tonalità e non una variazione di colori, si riescono a ottenere anche le performance migliori. Inoltre, diminuendo il numero di assets da utilizzare grazie all’uso di ColorFilter, le prestazioni sono aumentate fino al 20%.

Il team di sviluppo di Instagram vanta anche i tempi di avvio della sua app, che impiega solo mezzo secondo ad essere avviata su Galaxy S5 e circa 1,5 secondi sul vecchio Galaxy Y: sono riusciti ad ottenere questa rapidità anche riorganizzando il parsing di alcuni JSON e utilizzando un approccio lazy per l’inizializzazione di alcune componenti.

I risultati ottenuti sono indubbiamente sensibili, ma siamo curiosi: voi come vi trovate con questo social network per fotografi recentemente acquisito da Facebook?

Google Play Badge