android one render

Ecco i primi smartphone Android One, annunciati ufficialmente in India

Nicola Ligas -

Non giunge certo come una novità l’annuncio odierno dei primi smartphone Android One, prodotti da Micromax, Spice e Karbonn, che saranno venduto in India al prezzo di circa 100$. Non si tratta di modelli mai visti prima in quanto a caratteristiche, ma ciò che li distinguerà nettamente dai low-end del passato è il fatto che saranno basati su Android stock e che gli aggiornamenti saranno a carico di Google, il che significa che anche se sono modelli di fascia bassa avranno in pratica garantita l’ultima versione di Android per un tempo senz’altro maggiore rispetto alla concorrenza.

LEGGI ANCHE: Le caratteristiche di Android One

L’India è il secondo mercato mobile al mondo, ma gli smartphone ancora non sono diffusi come altrove, pertanto la mossa di Google è quantomai chiara: cercare di imporre Android come l’OS prevalente, e non un Android qualsiasi, personalizzato magari dal produttore, ma quello “originale”, con l’esperienza Google al centro di tutto.

E dopo l’India sarà la volta di altri mercati vicini, tra cui Indonesia e Filippine, entro la fine dell’anno, con altri paesi previsti per il 2015, ma non sperate di vederli importati ufficialmente in Italia a breve, perché non è previsto, anche se siamo convinti che gli smartphone Android One avrebbero comunque un certo successo anche da noi. Non siete d’accordo?

AggiornamentoGoogle annuncia molti altri partner illustri per il progetto Android One: Acer, Alcatel Onetouch, ASUS, HTC, Intex, Lava, Lenovo, Panasonic, e Xolo, oltre all’onnipresente chip maker Qualcomm. Ci saranno quindi molti altri modelli, di varie dimensioni, hardware, e colorazioni, e si parla anche di “esperienze software personalizzate”, sebbene questo sembri un po’ in conflitto con la natura stock di Android One.

Via: The Verge