Huawei Ascend Mate 7 7

Huawei Ascend Mate 7, la nostra anteprima IFA 2014 (foto e video)

Emanuele Cisotti

Huawei Ascend Mate 7 non è solo il nuovo phablet dell’azienda cinese; è anche il suo nuovo top di gamma, ed un concentrato di tutto ciò in cui l’azienda crede e aspira, raccontato in ogni minimo dettaglio dal CEO di Huawei, Richard Yu, in una lunghissima e dettagliata presentazione.

LEGGI ANCHE: Huawei Ascend Mate 7 ufficiale

Huawei ha infatti visto una crescita notevole dei suoi volumi di smartphone spediti, che dagli appena 3 milioni del 2010 sono arrivati a 52 milioni nel 2013, e l’azienda punta a ben 80 entro la fine dell’anno. Ciò l’ha resa uno dei maggiori competitor a livello mondiale, con una crescita che in medio oriente ed Africa è arrivata fino al 550% ed in Europa al 120%, di anno in anno.

Partendo quindi da queste fiere basi, Huawei si è concentrata sul design, sulla qualità, e sull’LTE come cardini sui quali costruire il proseguo del suo successo. I materiali scelti per Ascend Mate 7 non potevano quindi che essere di prim’ordine, ovvero metallici, rifiniti anche nei pulsanti laterali, realizzati anch’essi in metallo e che presentano tante scanalature riflettenti.

Huawei final presentazione

Ascend Mate 7 nasce quindi “grande” non solo di fatto, ma l’azienda fa comunque da subito un vanto del fatto che il display del suo smartphone sia del 125% più grande di quello di iPhone 5S. Non solo pero; Ascend Mate 7 è dotato di un pannello prodotto da JDI con tecnologia IPS-NEO, che garantisce un contrasto di 1.500:1 ed una riduzione dei consumi del 15%. Si tratta inoltre di uno schermo quasi del tutto edge-to-edge, che secondo Huawei occupa ben l’83% della superficie frontale dello smartphone, un valore record, superiore anche al recente Sharp Aquos Crystal.

A dispetto però del rapporto schermo / superficie, Mate 7 è anche molto “compatto” e sottile (appena 7,9 millimetri, seppure un po’ incurvato sulla cover posteriore) e nonostante questo riesce comunque ad ospitare una batteria da ben 4.100 mAh, un record per la sua categoria.

Il SoC che lo anima è il casalingo Kirin 925, un octa core realizzato con processo costruttivo a 28 nm, operante in tecnologia big.LITTLE con Heterogeneous Multi-Processing (gli otto core possono lavorare anche tutti assieme), formato da 4 core Cortex-A15 a 1,8 GHz e 4 Cortex-A7 a 1,3 GHz, con GPU Mali-T628 e modem LTE Cat.6, per una velocità di navigazione ai massimi livelli. Huawei ha inoltre aggiunto una Sensor Management Unit, che attraverso sensori di prossimità, giroscopio, accelerometro e bussola registra continuamente i dati di movimento (da usare per funzioni e gesture della Emotion UI 3.0), il tutto con un consumo bassissimo di appena 0,009 mW/MHz.

Unite a questi dati quelli sulla batteria ed il fatto che l’azienda ha ottimizzato oltre 100 applicazioni affinché risparmino fino al 50% di batteria, e avrete così uno smartphone in grado di fornirvi 8 ore di film in streaming, 15 ore di film in locale, 60 ore di musica e 9 ore di navigazione: il tutto per un’autonomia media di 2,33 giorni.

Una particolare di Ascend Mate 7 è senz’altro la presenza di due antenne, una nella parte superiore e l’altra in quella inferiore del dispositivo, che non solo migliorano la qualità del segnale, ma sono anche ottimizzate a seconda del modo d’uso dello smartphone: se ad esempio lo impugneremo per la parte inferiore, l’antenna principale diventerà quella superiore, e viceversa, garantendo una guadagno fino a 15 db nel segnale. Sempre in materia di connettività, segnaliamo anche la presenza dell’NFC, situato praticamente attorno alla fotocamera posteriore.

Emotion UI 3.0 presentazione

Tanti sono poi gli accorgimenti lato software, grazie alla Emotion UI 3.0, tra cui funzioni ad una mano, grazie al rimpicciolimento di alcune app, come il dialer, oppure alcune finestre di controllo che cambiano posizione in base a come incliniamo lo smartphone, in modo da venire letteralmente incontro alla nostra mano.

Infine, segnaliamo la fotocamera posteriore da 13 megapixel BSI a marchio Sony, con f/2.0, ed il lettore di impronte digitali sul retro, in grado di sbloccare lo schermo con un singolo tocco in meno di un secondo: il più veloce della sua categoria, ed in grado di funzionare anche con mano bagnata. Potrete inoltre memorizzare fino a 5 impronte diverse, sia per convenienza personale, che per associarne alcune altrui a specifici “profili visitatore“, in modo da non interferire con i vostri dati. Inoltre, il lettore di impronte diventa anche un pulsante di scatto, che vi permetterà di catturare un selfie nel giro di un istante.

Prezzo di Ascend Mate 7: 499€ per il modello 2 GB di RAM 16 GB di memoria interna (espandibile) nei colori argento o nero; 599€ invece per il modello 3 GB di RAM 32 GB di memoria interna (espandibile), presente solo in color oro. Disponibilità attesa in ottobre, anche in Italia.

Huawei Ascend Mate 7

Huawei Ascend Mate 7

confronta modello

Ultime dal forum:

anteprimaifaIFA 2014video