Garmin Vivosmart

Ecco Garmin vívosmart, a metà strada tra smartwatch e activity tracker

Andrea Bordin -

Nell’ultimo anno abbiamo potuto osservare una crescente penetrazione degli smartwatch nel mercato, e dopo Motorola Moto 360LG G Watch R ed altri diversi modelli più o meno costosi, ora l’attenzione degli amanti di questo genere di dispositivi è sicuramente rivolta ai modelli apparsi all’IFA di Berlino (Sony SmartBand Talk e SmartWatch 3, Samsung Gear S, ASUS ZenWatch, ecc..).

LEGGI ANCHE: Android Wear 2.0 arriverà il 15 ottobre?

Nonostante l’imperversare di tutti questi nuovi smartwatch, Garmin presenta oggi un suo prodotto che parte probabilmente da una filosofia inversa rispetto ai concorrenti: non è uno smartwatch che diventa anche un activity tracker, ma uno strumento per il fitness che fa anche smartwatch. Difatti, nonostante il crescente numero degli smartwatch dei vari produttori non sono molti i modelli che dedicano un serio interesse al lato fitness, e probabilmente questo è il gap che vuole colmare Garmin, forte della sua esperienza sugli activity tracker; il vívosmart appare infatti come la naturale evoluzione del vívofit.

Garmin Vivosmart_2

Vívosmart esteticamente assomiglia più ad un classico fitness tracker avendo una forma da braccialetto, il cui peso è veramente ridotto: si parla di 19 g per il modello di taglia grande; la batteria poi dovrebbe assicurare fino a 7 giorni di autonomia. Per quanto riguarda l’impermeabilità, sul sito Garmin si parla di 5 ATM, che lo rende compatibile quindi con attività come il nuoto.

La differenza, rispetto ad altri dispositivi dedicati al fitness è nello schermo OLED touch da 126 x 16 pixel, mediante il quale sarà possibile visualizzare, oltre alle informazioni relative all’attività fisica (quali ad esempio passi percorsi, calorie bruciate, ecc..) altre invece proprie degli smartwatch, quindi oltre alla (ovvia) visualizzazione dell’orologio, trovano posto le notifiche (via Bluetooth Smart) relative a SMS, e-mail, chiamate e altre notifiche push ricevibili sul dispositivo associato.

Per quanto riguarda la connettività, il dispositivo può controllare da remoto una action cam VIRB ad esso associata e ricevere i dati da un sensore velocità bici o da una fascia cardio (devono essere ANT+); lato integrazione con app invece, può comunicare i dati della calorie bruciate a MyFitnessPal mediante Garmin Connect .

Per quanto riguarda la disponibilità e i prezzi, vívosmart sarà disponibile da ottobre 2014 in due confezioni:

Versione base a 169€:

  • vívosmart piccolo o grande, a seconda della versione selezionata
  • Attacco USB per ricarica/dati
  • vívokeeper
  • Documentazione

Versione con fascia cardio a 199€:

  • il contenuto della versione base
  • fascia cardio standard

Nel caso foste interessati vi lasciamo con il link per lo store ufficiale Garmin e una domanda per chi di voi pratica attività fisica (ovviamente in abbinata a strumenti più o meno tecnologici): questo dispositivo soddisfa le vostre esigenze e le vostre aspettative, o vorreste ancora di più (e se sì, cosa)?

Fonte: Garmin
video