Pocket Lock (1)

Automatizzare il blocco schermo con Pocket Lock (foto)

Leonardo Banchi

Siete stanchi dei messaggi di testo casuali, delle chiamate e delle applicazioni lanciate per sbaglio quando avete il telefono in tasca? Con Pocket Lock potrete evitare tutto questo in modo semplice e immediato!

LEGGI ANCHE: Sbloccare il dispositivo e avviare applicazioni con gesture grazie a Knockr

Pocket Lock è infatti un’applicazione che si basa su un’idea molto semplice: sfruttare i sensori del telefono per capire quando non lo state usando e, quindi, non volete che a causa di tocchi accidentali esso si possa riattivare a vostra insaputa.

Già con le impostazioni di default, e senza configurazione aggiuntiva, l’applicazione sarà in grado di bloccare il vostro telefono utilizzando principalmente due parametri: quando il sensore di prossimità sarà coperto (e quindi probabilmente il telefono si trova nelle vostre tasche, in una borsa o in una custodia), e quando il dispositivo sarà a testa in giù, Pocket Lock provvederà a disabilitarne l’utilizzo. Estraendolo dalla tasca, invece, troverete il vostro telefono già pronto all’uso.

Per gli utenti più esigenti, sarà comunque possibile utilizzare il menu per adattarne il funzionamento alle proprie esigenze: potrete infatti decidere di utilizzare o meno uno dei sensori, calibrarne la sensibilità secondo un certo angolo di inclinazione, o abilitare il blocco del telefono dopo un certo tempo di copertura del sensore di prossimità.

Pocket Lock è disponibile gratuitamente sul Play Store, e dato il ridotto consumo di batteria che comporta (grazie ad un recente aggiornamento) è un utile compagno soprattutto per i dispositivi che supportano gesture a schermo spento, che possono essere spesso attivate per errore. A seguire vi lasciamo quindi il badge per il download gratuito e una galleria di immagini.

Google Play Badge