Back to Bed (1)

Il puzzle game dal sapore artistico Back to Bed approda sul Play Store (foto e video)

Giorgio Palmieri

C’è da ammettere che nel corso degli anni abbiamo assistito ad una evoluzione importante sul piano estetico nei videogiochi. Sempre più artisti infatti si cimentano nell’esperienza visiva più pura e fresca, ed è palese che alcuni dei risultati raggiunti siano semplicemente fantastici.

LEGGI ANCHE: Monument Valley supera un milione di copie vendute

Back to Bed è un altro titolo che punta molto sulla sorpresa visiva, grazie ad un level design che prende ispirazione dalle opere di Maurits Cornelis Escher, condite con delle pennellate daliniane che conferiscono al tutto un’atmosfera decisamente surreale.

Si vestono i panni del subconscio del sonnambulo Bob, chiamato per la cronaca Subob, e lo si guida attraverso un mondo dove sogno e realtà si contrastano a vicenda, passo dopo passo, pensiero dopo pensiero, seguendo una struttura puzzle game interessante.

Lo scopo è quello di navigare nei vari livelli cercando di deviare il movimento di Bob verso il suo letto, facendogli evitare ogni possibile pericolo. Punto forte è appunto l’impianto visivo: gli elementi di gioco sono realizzati in tre dimensioni, dipinti con uno stile unico e brillante.

Questo lavoro di Bedtime Digital Games è disponibile sul Play Store al costo di 3,02€, cifra sprovvista di acquisti in-appTrovate il badge per l’acquisto insieme al trailer e alla galleria di immagini a fine articolo, come di consueto.

Google Play Badge

 

video