wiko logo

Wiko Goa, Kite e Birdy arriveranno anche in Italia dopo IFA 2014 (foto)

Nicola Ligas

Il brand francese Wiko ha già presentato in patria alcuni smartphone non ancora disponibili qui da noi, ma per fortuna potremo trovarli all’IFA di Berlino, e dopo l’annuale manifestazione arriveranno anche in Italia. Iniziamo quindi a conoscerli meglio, in attesa di provarli dal vivo.

LEGGI ANCHEWiko Wax, la recensione (foto e video)

Partiamo con Wiko Goa, un piccolo 3,5” con risoluzione di 320 x 480 pixel, processore MediaTek dual-core a 1 GHz, 512 MB di RAM, 4 GB di memoria interna espandibile, fotocamera posteriore da 2 megapixel ed anteriore da 1,3, e infine batteriada 1.300 mAh. Misure: 119 × 62,6 × 11,3 mm per 105 grammi di peso, ma il vero punto forte è che Wiko Goa è basato su Android 4.4 KitKat e che il prezzo è di appena 49,90€, ovviamente riferito al mercato francese, ma che crediamo possa essere replicato anche da noi.

Proseguiamo poi con Wiko Kite, che è il primo smartphone 4G dell’azienda a scendere sotto il muro dei 100€ (99,90€, per la precisione). Si tratta di un 4” IPS a risoluzione 480 x 800 pixel, con CPU Broadcom dual-core a 1,2 GHz accompagnata da 1 GB di RAM, 4 GB di memoria interna espandibile (con microSD fino a 32 GB), fotocamera posteriore da 5 megapixel e fotocamera frontale VGA. Ancora una volta, a bordo abbiamo Android 4.4 KitKat.

E infine veniamo a Wiko Birdy, ovvero un 4,5” IPS a risoluzione 480 x 854 pixel, dotato di processore quad-core Cortex-A7 a 1,3 GHz (quasi sicuramente MediaTek), 1 GB di RAM, 4 GB di memoria interna espandibile, fotocamere da 5 e 2 megapixel, e batteria da 2.000 mAh. Nuovamente abbiamo KitKat (Android 4.4.2) e nuovamente abbiamo connettività LTE: il tutto a 129€.

Prezzi e disponibilità per il mercato italiano ve li confermeremo a tempo debito, ma di certo si tratta di tre valide proposte per la fascia (super) low-cost.

ifaIFA 2014Wiko Birdy